JPMorgan si unisce a Goldman dicendo che è necessario più QE per limitare i rendimenti obbligazionari

Di 20 maggio 2020, 04:57 CEST Bloomberg.com

Potrebbe essere necessario accelerare i programmi di allentamento quantitativo della banca centrale per evitare un aumento dei rendimenti obbligazionari, secondo un’analisi di JPMorgan Chase & Co. che fa eco a una conclusione degli strateghi di Goldman Sachs Group Inc.

Il livello di aumento previsto dell’offerta quest’anno – circa $ 2,1 trilioni – sta compensando la domanda da $ 1,9 trilioni di obbligazioni per un importo di $ 200 miliardi , ha concluso il team JPMorgan, il che implica una pressione al rialzo sui rendimenti. La settimana scorsa gli strateghi di Goldman Sachs hanno affermato che un aumento delle emissioni si aggiunge al caso di tassi più elevati e curve più ripide.

I responsabili politici si sono sforzati di ridurre i rendimenti nei mercati sovrani mentre i governi spendono miliardi di miliardi per aiutare ad attenuare il colpo della pandemia di coronavirus che ha causato la chiusura quasi totale delle economie. Un dibattito sul successivo recupero e sulla conseguente riduzione dell’aiuto delle banche centrali sta costringendo alcuni a concludere che i rendimenti hanno toccato i minimi.

L’allentamento quantitativo “potrebbe aver bisogno di essere potenziato da qui per prevenire un aumento dei rendimenti obbligazionari, soprattutto se ci sono ulteriori stimoli fiscali o se le nostre proiezioni per la domanda di obbligazioni del settore privato si dimostrano ottimistiche”, ha scritto il gruppo JPMorgan, incluso lo stratega Nikolaos Panigirtzoglou Rapporto del 19 maggio.

Nonostante l’enorme aumento della domanda di obbligazioni delle banche centrali, JPMorgan prevede che l’appetito diminuirà durante quest’anno per banche commerciali, fondi pensione e compagnie assicurative e gestori di riserve valutarie.

La Federal Reserve, la Banca Centrale Europea, la Banca del Giappone e la Banca d’Inghilterra assicureranno che la domanda si espanderà di $ 4,2 trilioni nel 2020, anche se i finanziatori commerciali vedranno un calo della domanda di $ 1 trilione , secondo il rapporto.

– Con l’assistenza di Tom Orlik