Lufthansa conferma i negoziati sulla partecipazione miliardaria del governo federaleIl governo e Lufthansa stanno per raggiungere un accordo sul pacchetto di salvataggio previsto. Il gruppo ha quindi confermato un rapporto di SPIEGEL. Si tratta di un sacco di soldi – e senza dividendi.

Spiegel.de21.5.20

I negoziati tra il governo tedesco e Lufthansa su un pacchetto di salvataggio multimiliardario sono apparentemente sul tratto di casa. Nella notte di giovedì, la compagnia aerea in difficoltà ha confermato in un annuncio obbligatorio alla borsa che la direzione stava attualmente conducendo “colloqui avanzati” sulla progettazione concreta di un pacchetto di stabilizzazione.

Lufthansa sta continuando i colloqui con l’obiettivo di “raggiungere prontamente un accordo” al fine di garantire la solvibilità della società a lungo termine, afferma la nota. Mercoledì anche il cancelliere Angela Merkel ha affermato che ci si potrebbe aspettare una decisione “a breve” nei negoziati. Il governo federale e Lufthansa hanno negoziato aiuti di Stato per settimane.

Secondo Lufthansa, il concetto, che non è stato ancora definitivamente concordato, prevede misure di stabilizzazione fino a nove miliardi di euro, di cui tre miliardi in prestito dalla banca di stato del KfW. La società ha confermato un rapporto SPIEGEL da mercoledì.

Blocco della minoranza solo in casi eccezionali

Si prevede che un aumento di capitale tramite il fondo federale di stabilizzazione economica costituirà una partecipazione del 20 percento in Lufthansa, nonché un’obbligazione convertibile del cinque percento più una quota. Il fondo intende esercitarli solo in casi eccezionali come la protezione contro un’acquisizione.

In base a ciò, il governo federale non avrebbe una minoranza di blocco – non potrebbe sostanzialmente bloccare importanti decisioni strategiche. La costruzione di un’obbligazione convertibile con un valore del cinque percento più una azione dovrebbe consentire allo stato di costituire una minoranza di blocco in caso di tentativo di acquisizione di un nemico. “Handelsblatt” ha riportato per la prima volta il progetto.

Secondo Lufthansa, un’assemblea generale straordinaria deciderà sugli aumenti di capitale. Sono inoltre previste condizioni: includono la rinuncia a futuri pagamenti di dividendi e le restrizioni alla remunerazione della direzione. Inoltre, due posti nel Consiglio di vigilanza devono essere assegnati in coordinamento con il governo federale.

Bruxelles deve essere d’accordo

Il comitato esecutivo e il consiglio di vigilanza della Lufthansa dovrebbero concordare il pacchetto di stabilizzazione. È inoltre soggetto all’approvazione della Commissione europea. Il governo federale e la Commissione sono già in discussione, ha affermato il cancelliere.

Il gruppo Lufthansa minaccia di rimanere senza soldi. La società, come l’intero settore, è stata duramente colpita dallo shock Corona e attualmente sta perdendo circa 800 milioni di euro in contanti al mese. Delle presunte riserve di cassa disponibili per oltre quattro miliardi di euro, 1,8 miliardi di euro appartengono effettivamente a clienti in attesa di rimborsi per voli che non sono stati effettuati.

Il virus con le successive restrizioni ai viaggi aveva quasi bloccato il traffico aereo globale, ad eccezione dei voli cargo. Lufthansa ha ridotto al minimo le operazioni passeggeri e nel frattempo ha volato solo poco meno dell’uno percento dei passeggeri rispetto all’anno precedente. Nel frattempo, il traffico sta lentamente riprendendo, quindi alla fine di giugno circa il 14 percento del traffico pianificato dovrebbe tornare in aria.

Controversia nel GroKo

I politici avevano deciso nella crisi della corona programmi di aiuto globali per attutire le conseguenze economiche, incluso un fondo di stabilizzazione economica da miliardi di dollari. Ciò prevede la partecipazione temporanea dello stato alle imprese.

Gli aiuti di Stato a Lufthansa sono stati a lungo controversi nella coalizione rosso-nera. L’Unione, in particolare, aveva avvertito della “quasi nazionalizzazione” della compagnia aerea. Un modello a lungo discusso di partecipazione statale di circa il 25 percento più una quota e quindi una minoranza di blocco è stato considerato in modo molto critico nell’Unione.

Il management della Lufthansa aveva ripetutamente messo in guardia dall’eccessiva influenza del governo sulle decisioni aziendali e sul debito eccessivo.

Martedì Lufthansa e i suoi comitati aziendali avevano chiesto decisioni rapide sugli aiuti di Stato previsti. I rappresentanti dei dipendenti hanno emesso una lettera aperta di avviso di fallimento o una procedura di protezione protettiva per il gruppo Dax. Entrambi implicano rischi incalcolabili e invierebbero un segnale sbagliato economicamente e politicamente, sostengono i dipendenti.