Corona shock per i dipendenti delle compagnie aereeLa compagnia aerea low cost Easyjet prevede di tagliare fino a 5.000 posti di lavoro

Blick.ch 28.5.20

Nuvole cupe nel cielo di Easyjet: la compagnia aerea a basso costo informa i dipendenti che i tagli al lavoro sono imminenti. Un terzo della forza lavoro è disponibile. Un taglio netto.

Batti con la compagnia aerea a basso costo: la britannica Easyjet vuole tagliare fino al 30 percento dei suoi posti di lavoro a causa della crisi della corona. La flotta di aeromobili dovrebbe anche ridursi invece di crescere, ha annunciato la compagnia giovedì a Luton vicino a Londra.

La direzione ha giustificato i tagli con il crollo del traffico aereo a causa della pandemia di coronavirus e l’aspettativa che la domanda di biglietti aerei non tornerà ai livelli del 2019 entro il 2023.

Secondo il rapporto annuale 2019, Easyjet impiega oltre 15.000 persone (piloti, assistenti di volo, personale di terra, back office). Un terzo corrisponderebbe a ben 5.000 posti di lavoro che sarebbero vittime delle misure di austerità.

Lo smantellamento anche in Easyjet Svizzera?

Un portavoce di Easyjet non ha voluto spiegare più dettagliatamente all’agenzia AWP cosa significhi per i lavori in Svizzera. Nei prossimi giorni verrà avviato un processo di consultazione con i lavoratori.

Il capo di Easyjet Johan Lundgren non ha ancora fiducia nelle previsioni finanziarie per l’esercizio in corso fino alla fine di settembre. Nel quarto trimestre, che comprende i mesi estivi importanti per le compagnie aeree, l’offerta di volo dovrebbe essere inferiore del 70% rispetto all’anno precedente.

La flotta di aeromobili di Easyjet dovrebbe ridursi a 302 aeromobili entro la fine dell’esercizio finanziario 2021. A marzo, la compagnia aerea ha affermato di avere 337 aeromobili e di voler espandere la propria flotta. Easyjet ha raggiunto un accordo con il produttore di aeromobili Airbus per prendere altri aeromobili ordinati più tardi del previsto. (SDA / uro)