Le azioni di HSBC e StanChart aumentano a seguito del sostegno alla legge di Hong Kong di Pechino

Internationalinvestment.net 4.6.20

Due banche britanniche internazionali con interessi asiatici di vasta portata ieri sera hanno appoggiato pubblicamente la proposta di legge sulla sicurezza nazionale della Cina per Hong Kong.

Questa mattina le azioni di entrambe le banche sono aumentate (HSBC del 2,8% e Standard Chartered del 2,6%) sull’indice Hang Seng di Hong Kong.

Gli investitori dovrebbero dare il benvenuto a queste dichiarazioni. Ha rafforzato la fiducia “.

Tuttavia, le dichiarazioni pubbliche della scorsa notte, che fanno eco a quelle di Swire e Jardine Matheson il giorno prima, alleggeriranno i timori che le loro attività dipendenti da Hong Kong saranno intrappolate nel mezzo delle tensioni politiche.

Hao Hong, responsabile della ricerca presso la BOCOM International di Hong Kong, ha dichiarato a Reuters: “Gli investitori dovrebbero dare il benvenuto a queste dichiarazioni. Ha rafforzato la fiducia”.

Hao ha aggiunto: “Hong Kong è un mercato chiave per loro ed è un hub commerciale chiave per il resto della regione”.

Tuttavia, ci saranno preoccupazioni per un contraccolpo di Hong Kong se i finanziatori globali, che hanno entrambi una grande presenza sul territorio, non sono ritenuti favorevoli alle preoccupazioni di Hong Kong.

In un post sul gigante cinese dei social media WeChat, HSBC ha dichiarato: “Ribadiamo che rispettiamo e supportiamo le leggi e i regolamenti che consentiranno a Hong Kong di recuperare e ricostruire l’economia e, allo stesso tempo, mantenere il principio di un paese, due sistemi “.

La FT ha pubblicato la dichiarazione di Standard Chartered , che recita: “Riteniamo che la legge sulla sicurezza nazionale possa aiutare a mantenere la stabilità economica e sociale a lungo termine di Hong Kong”.

Leung Chun-Ling, ex amministratore delegato del territorio, ha avvertito la scorsa settimana che “HSBC ha goduto di privilegi unici a Hong Kong che non dovrebbero essere dati per scontati”.