Ops di Intesa, Mercadante (Parvus): “Mai incontrato azionisti Ubi, decideremo dopo il prospetto” (La domanda che circola sul mercato è: per conto di chi la società del misterioso Edoardo Mercadante detiene un pacchetto cruciale per il matrimonio finanziario più importante degli ultimi dieci anni?)

Bergamonews.it 24.6.20

In relazione ad indiscrezioni stampa su presunte relazioni tra Parvus e diversi azionisti bergamaschi e bresciani dell’istituto, Mercadante ha sottolineato che il fondo “non ha mai avuto contatti con altri azionisti di Ubi”.

Il fondo londinese Parvus Asset Management Europe deciderà sull’adesione all’Ops di Intesa Sanpaolo su Ubi dopo la pubblicazione del prospetto informativo e solo sulla base degli ‘economics’ dell’offerta.

Lo dice a Reuters Edoardo Mercadante, il fondatore della società di gestione che detiene l’8,6% di Ubi ed è uno dei principali azionisti della banca insieme a Silchester International Investors, un altro fondo britannico che detiene anch’esso l’8,6%.

“Stiamo aspettando il prospetto per prendere una decisione definitiva sull’aderire o meno all’offerta di Intesa, ma non abbiamo intenzione di comunicare la nostra decisione”, ha detto Mercadante.

“La nostra valutazione sarà basata puramente su logiche economiche, faremo una valutazione del valore intrinseco di Intesa standalone e la ripartizone delle sinergie e le confronteremo con il valore intrinseco di Ubi su base standalone e decideremo”, ha spiegato.

Intesa ha annunciato l’offerta di scambio non concordata su Ubi proponendo un rapporto pari a 17 azioni Intesa ogni 10 Ubi, lo scorso 17 febbraio, pochi giorni prima dello scoppio dell’epidemia di coronavirus in Italia.

Entro la fine di questa settimana è atteso il via libera della Consob alla pubblicazione del prospetto informativo sull’offerta che potrebbe dunque partire presto, anche se deve ancora arrivare il verdetto definitivo dell’Antitrust, atteso per fine luglio.

In relazione ad indiscrezioni stampa su presunte relazioni tra Parvus e diversi azionisti bergamaschi e bresciani dell’istituto, Mercadanteha sottolineato che il fondo “non ha mai avuto contatti con altri azionisti di Ubi”.

“Da quando abbiamo una posizione sulla bancanon ho mai incontrato alcuna persona che sia azionista di UBI o abbia rapporti con Ubi”, dice.

I clienti della società di gestione “sono perlopiù statunitensi, tipicamente sono investitori long-only come università o fondazioni. Abbiamo un solo cliente italiano che è con noi dalla creazione della società nel 2004”, aggiunge E sempre in risposta ad alcune indiscrezioni Mercadante sottolinea che “non offriamo servizi di offshore, contrariamente a quanto riportato dalla stampa italiana”. Mercadante ha inoltre confermato che la Consob ha chiesto dei dettagli sulle transazioni relative alla quota in Ubi e che il fondo ha fornito.