Bloccato nella vita nell’universo Apple

COMMENTO DEL CASO Sviluppando il proprio chip per i propri Mac e unificando i propri dispositivi, Apple renderà ancora più difficile l’utilizzo di dispositivi di altre marche. Un colpo da maestro

Anouch Seydtaghia Pubblicato domenica 28 giugno 2020 alle 14:09
Modificato domenica 28 giugno 2020 alle 14:10 letemps.ch

Benvenuto nella Golden Prison di Apple. O, per i più entusiasti, nell’ecosistema perfettamente integrato del marchio Apple. Una settimana dopo la sua grande conferenza annuale per gli sviluppatori, vale la pena tornare indietro sugli annunci fatti dal marchio. Annunci che potrebbero cambiare il comportamento dei consumatori a lungo termine.

La società guidata da Tim Cook ha tradizionalmente affermato per anni che offre un ecosistema in cui Mac, iPhone e accessori comunicano facilmente. Ciò è in parte vero: ad esempio, tutte le funzioni delle sue cuffie wireless AirPod possono essere utilizzate solo con un iPhone e non con un telefono di un’altra marca. Ma sincronizzare il tuo iPhone con un Mac o PC non fa alcuna differenza al momento.

Annunciando che produrrà i propri processori per Mac, Apple sta facendo un grande passo avanti. Dopo aver abbandonato i chip di IBM, la società eliminerà gradualmente quelli di Intel. Un modo per essere indipendenti, per produrre componenti più efficienti, meno energetici e soprattutto per controllare ancora meglio l’hardware + il software. Una conseguenza importante e più visibile per i clienti: un’applicazione acquistata per iPhone funzionerà su un Mac e viceversa. Difficile creare una migliore simbiosi tra due macchine per semplificare la vita agli utenti. Ma è anche difficile mantenerli meglio prigionieri in un tale ecosistema integrato.

Non è solo quello. Presto sarà possibile aprire la tua auto con il tuo iPhone tramite il sistema CarPlay. Un utente con questa funzione vorrà quindi acquistare uno smartphone da Samsung o LG? Non sono sicuro. L’altoparlante collegato HomePod sarà anche in grado di dirti chi sta suonando la porta …

Prese separatamente, queste funzioni non dicono nulla. Ma insieme, mostrano come Apple sta creando, mattone dopo mattone, un mondo dal quale i suoi clienti troveranno difficile partire. Un mondo in cui tutto funziona in modo estremamente efficiente è una certezza. Ma un mondo in cui il consumatore rischia di avere, in definitiva, meno scelta.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.