La filiale Wirecard in Nord America è in venditaDopo che Wirecard ha dovuto presentare istanza di fallimento nel corso dello scandalo del bilancio in Germania, la consociata americana ora vuole staccarsi dalla società madre. L’unità è comunque “ampiamente autonoma” dal punto di vista economico.

Spiegel.de 30.6.20

Il gruppo Dax Wirecard sta lottando per sopravvivere dopo uno scandalo di bilancio e l’apertura di procedure di insolvenza – ora è probabile che perda presto la sua filiale americana. Wirecard North America è in vendita, come afferma la società statunitense. Una banca di investimento coordina il processo.

Nella comunicazione, gli americani sottolineano la loro indipendenza economica dal gruppo malato di Aschheim vicino a Monaco. “Wirecard North America è un’unità autoportante in gran parte autonoma da Wirecard.”

Wirecard ha acquisito la società statunitense nel 2016. Con l’acquisto della società di carte di credito prepagate dalla cattiva banca della grande banca americana Citigroup, la società è entrata nel mercato statunitense.

Una vendita delle attività potrebbe forse essere solo l’inizio della vendita presso Wirecard, che è ora sotto amministrazione preliminare fallimentare . In considerazione del recente sviluppo dei prezzi, la speculazione sta già ipotizzando in borsa che investitori o concorrenti possano acquistare parti di Wirecard

Il fornitore di servizi di pagamento, che gestisce i flussi di cassa senza contanti tra i commercianti da un lato e le banche e le società di carte di credito dall’altro, ha recentemente ammesso sospette prenotazioni aeree per 1,9 miliardi di euro . Di conseguenza, la società, che non era molto tempo fa considerata una delle poche grandi speranze tecnologiche in Germania,deve affrontare l’insolvenza.

Incertezze anche con la filiale di Singapore

Secondo la banca centrale lì, Wirecard sta ora esaminando a Singapore se è possibile continuare a fare affari nel paese. I pagamenti con carta di credito ai commercianti che hanno utilizzato i servizi di Wirecard e l’uso di carte prepagate emesse da Wirecard saranno interessati se la società cesserà di operare a Singapore, ha affermato la banca centrale. Tuttavia, le entità del gruppo avevano garantito che i fondi dei clienti fossero in conti separati con le banche a Singapore.

Il regolatore finanziario britannico FCA ha ora revocato le restrizioni per la controllata domestica Wirecard. La FCA ha affermato che era stato garantito che la società potesse soddisfare determinate condizioni. “Da adesso, o molto presto, i clienti saranno in grado di utilizzare le loro carte come al solito.” Dopo il fallimento del responsabile del pagamento, l’autorità ha effettivamente vietato alla controllata di fare affari. I clienti non sono stati in grado di accedere al proprio denaro per alcuni giorni.