Genova: spunta newco su gestione Ponte (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Spunta la newco per la gestione del ponte sul Polcevera a Genova. 

I lavori, MF, scrive sono praticamente ultimati ma ancora non è chiaro a chi andrà consegnata l’infrastruttura progettata da Renzo Piano, che ha sostituito quella crollata nell’agosto del 2018 facendo 43 vittime. L’obiettivo dell’amministrazione locale sarebbe quello di evitare di coinvolgere Autostrade per l’Italia, anche solo per la gestione transitoria, e per questo adesso si starebbe esplorando la via della costituzione di una società ad hoc, magari compartecipata dal Comune e Anas per gestire poco più di un chilometro di viadotto, che però ha un valore altamente simbolico soprattutto, ma non solo, per la città. 

Un’altra opzione potrebbe essere affidare l’infrastruttura a una società in-house dell’amministrazione locale, che come molte altre ha già una sua società di manutenzione stradale, la Aster, che sicuramente avrebbe bisogno di qualche upgrade, soprattutto a livello informatico, per occuparsene, ma che al momento non sembra esclusa a priori. La decisione finale comunque spetterà al governo centrale e, anzi, inizia a porsi il tema della necessità o meno di un atto legislativo per togliere di fatto la gestione ad Autostrade per darla a un altro soggetto, quale che sia. Resta infatti in pista ancora anche l’ipotesi che il ponte realizzato da Fincantieri, We Build e Italferr possa essere affidato a un commissario, che potrebbe essere lo stesso sindaco Marco Bucci, già commissario per la realizzazione dell’opera. Opera dalla quale Autostrade è stata estromessa per legge con il cosiddetto decreto Genova che ha obbligato la società a pagarne la ricostruzione senza potervi partecipare. Su questo provvedimento è atteso per mercoledì 8 luglio il pronunciamento della Corte Costituzionale, chiamata in ballo dal Tar di Genova a cui la società esclusa aveva fatto ricorso. 

red/lab 

(END) Dow Jones Newswires

July 03, 2020 02:38 ET (06:38 GMT)