Andrea Orcel su UBS cambia cultura: “Non ci riesco” – A seguito di un reclamo amministrativo di uno stagista presso UBS, è intervenuto Andrea Orcel, l’allora capo della banca d’investimento. Una registrazione audio nascosta ora mostra le sue dimissioni.

Finews.ch 7.7.20

A seguito di un reclamo amministrativo di uno stagista presso UBS, è intervenuto Andrea Orcel, l’allora capo della banca d’investimento. Una registrazione audio nascosta ora mostra le sue dimissioni.

“Forse è colpa mia … mi rende triste il fatto che dopo quasi sette anni alla posta trovo ancora una situazione come questa qui.” Lo ha detto Andrea Orcel in una conversazione con una stagista quando ha informato il capo della banca d’investimento UBS nell’autunno 2017 in merito al suo presunto stupro da parte di un supervisore.

Come solo ora sta diventando chiaro, la giovane donna aveva segretamente iniziato la conversazione con il direttore della divisione.

Accordo Raggiunto

Il quotidiano britannico “Telegraph” (articolo a pagamento) ne ha ora pubblicato alcuni estratti – e mostra l’orco altrimenti estremamente energico e assertivo sull’orlo delle dimissioni. È stato fatto ogni sforzo per cambiare quella cultura del sessismo e dell’assalto a UBS. “Ma non ce la faccio”, ha detto l’italiano ai suoi giovani impiegati nell’intervista a Londra.

Il caso ha causato ondate dall’incontro di tre anni fa in autunno e alla fine ha portato UBS a cedere. Come riportato anche da finews.ch , la grande banca svizzera e l’ex stagista eranoadatti lo scorso giugno. I dettagli dell’accordo non sono noti; Tuttavia, si dice che UBS doni una somma di cinque cifre a una fondazione di informatori britannici.

In Gran Bretagna è in corso un’indagine penale contro l’ex capo dell’ex banchiere. Si ritirò dalla banca prima che potesse essere avviato un procedimento disciplinare. Una portavoce della UBS ha dichiarato al quotidiano britannico che qualsiasi forma di molestia o discriminazione non sarebbe tollerata.

Processo di Santander aggiornato

Nel frattempo, Orcel non dovrebbe semplicemente perdere la lotta culturale nell’investment banking. La sua nomina a CEO della banca spagnola Santander non si è concretizzata nel gennaio 2019 . Da allora, ha intentato una causa contro Santander – Orcel ha fatto causa al suo quasi datore di lavoro per 100 milioni di euro, che avrebbe avuto il diritto di compensare i bonus persi dal suo tempo UBS e salari in cima a Santander.

Un tribunale spagnolo avrebbe dovuto pronunciarsi sull’ultima primavera. Tuttavia, il processo è stato rinviato a causa dello scoppio della pandemia di corona.