UBS è un candidato all’acquisizione?I profitti sono deludenti, ma solidi. Tuttavia, la banca è un vero affare in borsa. Colpisce uno grosso?

Insideparadeplatz.ch 22.7.20

Le azioni UBS sono aumentate ieri dopo la pubblicazione dei dati trimestrali. Questi erano meglio di quanto temuto.

Anche dopo l’aumento, l’intera banca costa poco. Il loro valore totale in borsa è di ben 40 miliardi.

Ciò significa che UBS è vicino al doppio del CS. Con circa 25 miliardi, quest’ultimo è quasi alla pari con il gruppo Partners, una società finanziaria giovane e molto più piccola.

Ma il CS ha problemi ovunque, è in molti vortici. Al contrario, UBS. Di recente le è stato risparmiato lo scandalo Wirecard.

<img src="data:image/svg+xml;charset=utf-8,

UBS 70.000 dipendenti, CS 50.000, Partners Group 1.500: chi vincerà? (Swissquote)

Ciò solleva la domanda: è uno di quelli importanti che ha strappato il numero 1 nel centro finanziario locale? JP Morgan finanzierebbe un acquisto di UBS dal conto postale: non sarebbero necessari più di due profitti annuali.

Molta massa per pochi soldi. Ma cosa otterrebbe un acquirente in futuro? UBS è la più grande banca privata del mondo e ha una grande impresa asiatica. Tutte le banche lì vogliono beneficiare della nuova ricchezza.

Il trading pericoloso è limitato, la gestione patrimoniale è piccola ma carina. E nonostante il subacqueo più giovane, la Svizzera è uno dei pilastri stabili del gruppo finanziario.

Perché UBS non vale di più in borsa? Da un lato, soffre di siti contaminati. A Parigi, continua ad affrontare un Waterloo per vecchi reati di denaro nero.

Tuttavia, il motivo principale della debole performance del titolo è un altro, più banale. La banca non sta riducendo i suoi costi, è gonfia, con troppi superiori che stanno investendo ingenti somme.

A cosa servono 70.000 dipendenti per la grande banca? Perché si offre 2.500 amministratori delegati? Qual è il valore dei 100 amministratori delegati del gruppo, ognuno dei quali riceve oltre un milione all’anno?

Tutto gonfiato. Un JP Morgan come acquirente ridurrebbe UBS al private banking globale e integrerebbe o venderebbe il resto.

Ci sarebbe un bagno di sangue. Questo è esattamente il motivo per cui UBS non finisce nel porto di un gigante finanziario. È più probabile una fusione.

Questo potrebbe diventare un problema sotto il nuovo CEO. L’olandese Ralph Hamers inizia tra due mesi e assume ufficialmente la direzione operativa presso la principale banca del paese a novembre.

<img src="data:image/svg+xml;charset=utf-8,

Cosa sta facendo Axel? (Weber, UBS )

Hamers e il tedesco Axel Weber come presidente potrebbero riunire UBS con una grande banca europea. Una spalla a spalla con un peso massimo continentale.

Il modo in cui ci sarebbe libero, non ultimo perché non c’è più alcun svizzero con legami con il paese.

Questa sarebbe una drammatica sconfitta per la Confederazione. La casa dei soldi più importante, salvata dal cittadino 12 anni fa, sarebbe la storia.