Deutsche Bank ha presentato i documenti finanziari di Trump al procuratore di New YorkCome parte dell’indagine contro il presidente degli Stati Uniti, si dice che la banca abbia già ottemperato a una richiesta del procuratore nel 2019.

Handelsblatt.com6.8.20

Denver Negli Stati Uniti, ci sono sempre più indicazioni che le indagini penali contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua compagnia siano più ampie di quanto precedentemente noto. Secondo quanto riferito, la Deutsche Bank ha inviato documenti finanziari al procuratore di New York Cyrus Vance lo scorso anno, secondo quanto riportato dal New York Times mercoledì. Si dice che Vance abbia precedentemente chiesto alla banca di emettere documenti rilevanti sotto la minaccia di una punizione (Citazioni).

Solo lunedì si è saputo che Vance non è solo interessato ai presunti pagamenti in denaro, che si dice che l’ex avvocato di Trump Michael Cohen abbia pagato alla porno star Stormy Daniels e all’ex Playmate Karen McDougal. Il procuratore sta anche cercando prove di possibili assicurazioni e frodi bancarie da parte della società di Trump e dei suoi dipendenti, secondo una lettera del procuratore Cyrus Vance a un tribunale di lunedì.

La banca tedesca ha dalla fine degli anni ’90, la banca di casa di Trump e la sua famiglia, la Trump Organization, e li ha perdonati nel corso degli anni, circa due miliardi di dollari di prestiti. Un giudice ha già confermato lo scorso anno che la banca non possiede nessuno dei documenti fiscali di Trump. Sei con il contabile Mazars di Trump. Ma Deutsche Bank ha altri documenti che potrebbero essere di interesse.

Vance aveva citato in giudizio Trump per documenti fiscali e aveva avuto solo un parziale successo a luglio. Il tribunale ha sostanzialmente concesso al pubblico ministero il diritto di ispezionare i documenti finanziari come parte di un’indagine.

I dettagli ora devono essere chiariti nell’istanza inferiore e Trump continua a combattere contro la pubblicazione. 

La Deutsche Bank non era disponibile per un commento.