Prezzi delle case: calmante o inizio della spirale discendente?

Finews.ch 6.8.20

L’indice bolla rispettato della grande banca svizzera UBS dovrebbe raggiungere il livello di rischio più elevato nei prossimi mesi. Tuttavia, questo non ha a che fare solo con i prezzi degli immobili stessi.

Nel terzo trimestre del 2020, l’ indice immobiliare svizzero salterà nella zona della bolla ( vedere la tabella seguente ). Questo è ciò che gli esperti della grande banca svizzera UBS hanno previsto in una nota di giovedì.

UBS Swiss Real Estate Bubble Index

Bubble 506

(Fonte: UBS)

Come si dice, il significativo aumento del notissimo barometro del rischio sta contribuendo non solo al calo dei redditi nella grave recessione, ma anche a un aumento dei prezzi delle case. Aggiustati per l’inflazione, hanno registrato il più forte aumento dal 2013 nel secondo trimestre del 2020, con un aumento di poco meno del 4% rispetto all’anno precedente.

Modalità di crisi economica

Sulla base di queste premesse, la banca conclude: i prezzi elevati sul mercato interno svizzero non sono compatibili con una modalità di crisi più duratura dell’economia. In particolare: nella prima metà del 2020 la Svizzera ha registrato il peggioramento della produzione economica negli ultimi 40 anni.

C’è una correzione maggiore ora? Gli esperti UBS sono ancora ottimisti e si aspettano che gli squilibri sorti a causa della pandemia della corona riacquisteranno il loro equilibrio entro il 2021 al più tardi. Inoltre, le misure dell’indice sono rivolte all’indietro, affermano gli esperti.

Prezzi in calo?

I sondaggi preliminari, che finews.ch hariportato in questi giorni , indicano un calo dei prezzi delle case. Resta da vedere se questi sono segni di calmarsi o di iniziare un’enorme spirale al ribasso di prezzi in calo e vendite di emergenza.

Significativa anche per le banche la previsione di UBS, secondo le quali la crescita del volume dei mutui dovrebbe indebolirsi leggermente rispetto al 2019. Sebbene ciò comporterebbe un calo degli utili, questa tendenza potrebbe anche aiutare a calmare le cose.

Arrivato alla svolta

Perché un alto livello di debito tra i mutuatari ipotecari aumenta le conseguenze negative per l’intera economia se i prezzi delle case vengono corretti. A questo proposito, non è un’esagerazione concludere che il mercato immobiliare locale ha raggiunto una svolta.

La mappa dei pericoli, fornita anche da UBS, mostra le regioni con gli squilibri più pronunciati. L’analisi si basa sul rapporto prezzo-reddito locale, sul rapporto prezzo-affitto locale e sull’andamento dei prezzi a lungo termine per le case.

La selezione delle aree di pericolo è legata allo stato dell’indice UBS Swiss Real Estate Bubble e tiene conto delle dimensioni del mercato locale della seconda casa ( vedi grafico sotto ).

Scheda 506

(Fonte: UBS, basta fare clic per ingrandire)Le forti fluttuazioni dell’indice nei prossimi trimestri causerebbero anche fluttuazioni del numero di regioni pericolose. Per evitare ciò, UBS collega la loro selezione al valore di previsione del livello dell’indice 2021.Il numero e la composizione delle regioni pericolose rimangono invariati. L’analisi continua a mostrare gli squilibri relativamente maggiori sul lago di Zurigo, a Losanna e Basilea Città.