La prima vendita di obbligazioni di metà agosto in Italia negli ultimi decenni mostra le esigenze di cassa

Di 8 agosto 2020, 07:00 CEST Bloomberg.com

  • Tesoro per vendere debiti a tre, sette e 15 anni: Commerzbank
  • I costi di finanziamento sono i più bassi da febbraio, prima del blocco

I governi europei spesso prendono una pausa estiva dall’emissione di debito mentre gli operatori di mercato si prendono una pausa. Ma non questa volta, almeno in Italia.

La festa di Ferragosto di quest’anno, quando gran parte della nazione chiude, sarà interrotta dalla prima vendita di obbligazioni a metà mese dal 2010, mentre il Tesoro cerca fondi per combattere la crisi economica indotta dalla pandemia.

La tempistica insolita potrebbe anche essere stata incoraggiata da un rally del debito italiano, che ha portato i rendimenti a 10 anni ai minimi da febbraio, prima del blocco. Ciò ha fatto seguito al pacchetto di sostegno da 1,35 trilioni di euro (1,6 trilioni di dollari) della Banca centrale europea e al fondo di recupero da 750 miliardi di euro dell’Unione europea, che è stato sostenuto dalle principali agenzie di rating.

La calorosa accoglienza del mercato per le misure dovrebbe aiutare a contenere la differenza tra i costi di indebitamento delle nazioni del blocco. Si manifesta nei cosiddetti spread di rendimento, che rivelano la domanda degli investitori premium per detenere le obbligazioni dai paesi più fortemente indebitati.

“Come conseguenza dei minori rischi politici e di rating per il resto di quest’anno, non ci aspettiamo più un sostanziale rialzo degli spread dei paesi periferici dopo l’estate”, ha scritto Christoph Rieger, responsabile della strategia a tasso fisso presso Commerzbank AG. Si aspetta che il premio di rendimento del debito decennale italiano rispetto alla controparte tedesca oscilli tra 125 e 175 punti base, rispetto agli attuali 146.

Il Tesoro non annuncerà i dettagli delle obbligazioni da vendere giovedì fino a lunedì, ma Rieger ei suoi colleghi si aspettano che le scadenze di tre, sette e 15 anni vengano messe all’asta per una dimensione fino a 8 miliardi di euro.

Le esigenze di finanziamento dell’Italia sono significative quest’anno, con gli strateghi di Citigroup Inc. che stimano che i requisiti siano aumentati di 164 miliardi di euro a causa del coronavirus. Tuttavia, sottolineano anche che la misura di acquisto di obbligazioni della BCE coprirà questo importo per oltre 32 miliardi di euro. Ciò dovrebbe rassicurare gli investitori che acquistano il debito della nazione.

Debito di vendita

Le aste di obbligazioni nel resto dell’area dell’euro dovrebbero diminuire ulteriormente la prossima settimana con offerte da Germania e Italia per un totale di 12 miliardi di euro, secondo Commerzbank AG.

  • Non ci sono riscatti fino al 1 settembre quando l’Italia pagherà circa 25 miliardi di euro, mentre la Germania pagherà oltre due miliardi di euro in cedole la prossima settimana
  • Il Regno Unito offrirà oltre 7 miliardi di sterline di debito su tre vendite di debito convenzionale la prossima settimana
    • La BOE rallenterà i suoi acquisti di obbligazioni dalla prossima settimana , acquistando 4,4 miliardi di sterline in tre operazioni rispetto ai 6,9 miliardi di sterline distribuiti su sei bucket in precedenza
  • I dati per la prossima settimana nell’area dell’euro e in Germania sono per lo più relegati a cifre di secondo livello e retrovie; La Germania, tuttavia, pubblicherà martedì i dati sulla fiducia degli investitori ZEW per agosto, che potrebbero fornire agli investitori indizi sui numeri del sentimento Ifo in arrivo a fine mese
    • I dati del Regno Unito sono più impegnativi e assumono maggiore importanza dopo che il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha dichiarato che vi è un enorme rischio di ribasso per le previsioni della banca centrale nei commenti della scorsa settimana; Il tasso di disoccupazione e le cifre salariali di giugno martedì sono seguiti mercoledì dal PIL di giugno e dai dati sulla produzione industriale e manifatturiera