L’era del banchiere di tutto è qui; Preparati per lavori strani – Di fronte a tempi più magri, i dealmaker si sforzano di aiutare i propri clienti in ogni modo possibile.

Di Sonali Basak e Crystal Tse Bloomberg.com 13.8.20

I banchieri di Wall Street hanno banchettato con fusioni e acquisizioni negli ultimi cinque anni, aumentando le commissioni di miliardi per un compito abbastanza semplice: unire due società per fare qualcosa di più grande. Adesso il lavoro si complica.

Sebbene gli accordi e le offerte di azioni stiano iniziando a tornare, la pandemia e un mercato volatile li hanno resi più difficili da eseguire. In assenza di continue acquisizioni di grandi dimensioni, i banchieri di investimento si sono trovati a fornire consigli più informali a clienti e potenziali clienti su tutto, dalle interruzioni della catena di approvvigionamento a come gestire una guerra commerciale, o il modo migliore per posizionare un’azienda per il risultato delle elezioni statunitensi. Tutto questo per rimanere in cima alla lista delle chiamate quando un’azienda inizia a cercare aiuto per il suo prossimo accordo. In breve, i banchieri devono saperne di più e fare di più, compreso il lavoro occasionale. “Il banchiere rinascimentale è tornato in auge”, afferma Paul Taubman, amministratore delegato della banca di investimenti PJT Partners Inc. “In una crisi, hai bisogno di qualcuno che possa vedere il quadro generale”.

I dealmaker che stavano raccogliendo fondi per WeWork solo un anno fa sono ora gravati da compiti più banali. Un banchiere di Citigroup Inc. che lavora con i governi cercando di prendere in prestito denaro si è ritrovata a cercare di procurarsi maschere per quei clienti. Altri stanno aiutando le aziende in difficoltà a rivedere le proprie finanze. Gli specialisti della ristrutturazione, spesso ex avvocati che aiutano le aziende a gestire le dichiarazioni di fallimento, non sono stati così impegnati dall’ultima crisi finanziaria. E i banchieri stanno organizzando forme alternative di finanziamento per i clienti di società di private equity, istituzioni e investitori miliardari.

Consulenti in fusione come Moelis & Co. e Perella Weinberg Partners hanno assunto banchieri del mercato dei capitali dopo un’ondata di investimenti privati in operazioni di public equity, o PIPE. Questi consentono ai grandi investitori di acquistare azioni direttamente da una società pubblica, spesso a prezzo scontato. Tendono ad accadere quando i tempi sono difficili e le aziende hanno bisogno di contanti. Evercore Inc. , nel frattempo, ha assunto qualcuno per supervisionare i titoli convertibili, un ibrido di debito e azioni che ha visto una rinascita durante la pandemia mentre gli investitori cercano scommesse più sicure.

I banchieri hanno anche organizzato miliardi di dollari quest’anno per un tipo di offerta pubblica iniziale insolita. Le società di acquisizione per scopi speciali, o SPAC , sono aziende che non hanno ancora affari reali. Un dirigente di spicco o un money manager va semplicemente in borsa per raccogliere fondi per un’acquisizione non specificata in futuro. Anche i banchieri di investimento possono fornire consulenza su tali acquisizioni.

Le aziende che hanno schierato eserciti di banchieri al servizio delle aziende energetiche e industriali, che hanno avuto difficoltà, le stanno riassegnando per concentrarsi sulle aree di crescita rimanenti come la salute e la tecnologia. Quindi, anche se le trattative riprendono, “ciò che facciamo e come lo facciamo potrebbe cambiare molto”, afferma Elizabeth Crain, chief operating officer di Moelis.

Lazard, Evercore e Perella hanno detto che stanno tagliando più del 5% della loro forza lavoro. Questo è un cambiamento stridente rispetto al precedente mezzo decennio, quando i dealmaker lasciavano abitualmente le grandi aziende per mettersi in proprio. Ora i banchieri che hanno mantenuto il posto di lavoro sono disposti a riempire ogni posto possibile. “Le persone vengono rinvasate in ruoli diversi”, afferma Noah Schwarz, un reclutatore di Korn Ferry che ha lavorato con alcune delle più grandi banche di investimento. “Se hai trascorso la tua carriera coprendo un settore, dovresti essere pronto a coprirne un altro.”LINEA DI FONDO – L’attività redditizia e accattivante di organizzare fusioni è rallentata. Quindi i banchieri stanno rispolverando le loro abilità in altre nicchie.