Commerzbank chiuderà definitivamente 200 filiali chiuse per pandemia

Di 14 agosto 2020, 14:07 CEST Bloomberg.com

Commerzbank AG chiuderà definitivamente 200 filiali che aveva chiuso all’inizio di quest’anno a causa della pandemia di coronavirus, accelerando un piano per eliminare un quinto delle sue sedi.

La decisione è stata comunicata al personale venerdì, secondo persone che hanno familiarità con la questione. Consente alla banca di raggiungere l’obiettivo di chiusura delle filiali tre anni prima della scadenza originaria.

L’anno scorso, l’amministratore delegato uscente di Commerzbank, Martin Zielke, ha annunciato nuovi risparmi sui costi che includevano la chiusura di circa 200 filiali entro la fine del 2023, su una rete esistente di circa 1.000. Ex banchiere al dettaglio, Zielke aveva già promesso di mantenere la rete di mattoni e malta. Ha detto di aver cambiato idea perché i clienti adottano sempre più l’online banking.

L’istituto di credito riaprirà altre 150 filiali nelle prossime settimane, portando il numero totale di filiali aperte a 600, hanno detto le persone, chiedendo di non essere identificate discutendo delle informazioni private. Le restanti 200 filiali verranno aperte in un secondo momento.

Zielke all’inizio di luglio si è dimesso dal suo incarico dopo le critiche dei suoi principali azionisti. Il nuovo presidente del consiglio di sorveglianza di Commerzbank Hans-Joerg Vetter è attualmente alla ricerca di un nuovo CEO. Zielke ha detto che se ne andrà entro la fine dell’anno o quando sarà stato trovato un successore.