Il sogno presidenziale di Tidjane Thiam è già finito?

Finews.ch 25.8.20

Ci sono ancora voci che vedono il caduto CEO di Credit Suisse Tidjane Thiam sul trono della Costa d’Avorio. Tuttavia, potrebbe essere che questo sogno sia finito prima ancora di iniziare.

Sarebbe la seconda delusione professionale per l’ex CEO di Credit Suisse, Tidjane Thiam , quest’anno. Eppure potrebbe essere che la sua presunta ambizione di diventare presidente della Costa d’Avorio non si concretizzerà.

Perché già a fine aprile è stata approvata una nuova legge elettorale che potrebbe almeno teoricamente escluderlo dalla campagna elettorale. Perché lì si dice: «  … il candidato alle elezioni presidenziali deve godere dei suoi diritti civili e politici e avere almeno 35 anni. Deve avere solo la cittadinanza ivoriana e discendere da un padre ivoriano o da una madre ivoriana “.

“Thiam soddisfa queste condizioni.”

Brutte notizie per la doppia cittadinanza franco-ivoriana. Ma in realtà sarebbe stato prevedibile. Perché già nella costituzione del 2000 si legge nell’articolo 35: «(…) Deve essere di origine ivoriana, nato da un padre e una madre che sono essi stessi di origine ivoriana. Non deve aver mai rinunciato alla cittadinanza ivoriana. Non deve mai aver rivendicato un’altra nazionalità (…) “.

Tuttavia, non è rimasto colpito da questa frase, che Thiam, in qualità di ex ministro del Paese, ha sicuramente già letto. E nemmeno i suoi seguaci, come qualcuno – presumibilmente un ardente ammiratore – ha detto ad «Afriksoir» : «Per essere un candidato, devi essere ivoriano, di padre ivoriano o di madre ivoriana. Thiam soddisfa queste condizioni. “

“Non ci sarà esclusione”

Tuttavia, resta da vedere se li adempirà ancora con la nuova legge. L’attuale titolare –  Alassane Ouattara – ha dichiarato a dicembre: “Voglio rassicurare i candidati. Non ci saranno espulsioni, nemmeno da Alassane Ouattara “.

Che in ordine ma meno Thiam e piuttosto Ouattara si intendesse, finora ha dimostrato come primo, con la nuova legge elettorale, e secondo, il fatto che Ouattara è il suo terzo di questi giorni – la candidatura – e in fondo non è conforme annunciato .