BCE: andare avanti senza bussola

Attesa sull’euro forte, Christine Lagarde ha deviato il colpo giovedì e ha annunciato di esaminare la debolezza dell’inflazione

Di Elsa ConesaPostato il 10 settembre 2020 alle 18:43 lesechos.fr

C’è qualcosa di assurdo nel doversi orientare con una bussola che si rifiuta di indicare il nord. Questa è la situazione in cui i banchieri centrali sono da diversi anni costretti a guidare la politica monetaria con un’inflazione inesistente. Nonostante tutti gli sforzi compiuti dai maggiori finanziatori mondiali, nonostante i trilioni immessi nell’economia, prezzi e salari non decollano, anche quando, come era ancora il caso negli Stati Uniti all’inizio del decennio. anno, viene raggiunta la piena occupazione. Per questo il presidente della banca centrale americana Jerome Powell il mese scorso ha ammesso di impotenza: si è detto pronto a rinunciare al suo sacrosanto obiettivo del 2% di inflazione, per favorire, in vuoto ,

Attesa sull’euro forte, il presidente della Bce Christine Lagarde giovedì ha deviato e ha annunciato di intraprendere a sua volta una revisione strategica sulla “misura dell’inflazione”, in altre parole sui motivi per cui la l’ago della bussola è bloccato . È difficile per lei seguire la Fed e mettere in secondo piano l’obiettivo della stabilità dei prezzi: a differenza della sua controparte, la BCE non ha altro mandato che il controllo dell’inflazione. Ciò è spiegato per ragioni storiche. Quando la sua missione è stata definita dal Trattato di Maastricht nel 1992, i paesi occidentali hanno dovuto far fronte a un’inflazione vertiginosa. La Banque de France, come la Bundesbank, aveva come unico obiettivo il controllo dei prezzi, visto che allora la piena occupazione era una questione di politica nazionale.

La riflessione lanciata dalla Bce non porterà senza dubbio a una riscrittura di questa roadmap, definita dai Trattati europei, e nemmeno dell’obiettivo del 2%. Forse lavorerà sulla composizione dell’indice di prezzo che utilizza, in modo che rifletta meglio i sentimenti dei consumatori, ad esempio nel settore immobiliare. Andare oltre sarebbe certamente visto come una provocazione politica per gli Stati membri, soprattutto in tempi di crisi. E tutto sommato, l’istituzione ha dimostrato di far fronte molto bene a questo mandato, anche se l’inflazione rimane molto bassa. Ciò non l’ha frenata, non ha ostacolato la politica straordinariamente accomodante che porta avanti da dieci anni, senza dirlo subentrando agli Stati Uniti. Questi ultimi anni è andata anche oltre la Fed, inventando tassi negativi. La sua bussola rotta non le ha impedito di andare avanti.

Elsa Conesa

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.