Anche le offerte di Euronext per Borsa Italiana – SIX dovrebbero essere interessateLa corsa alla guerra delle offerte per la Borsa di Milano giunge al culmine. Ora Cassa depositi e prestiti (CDP) ed Euronext hanno lanciato il loro cappello sul ring. La borsa svizzera SIX, tuttavia, non ha ancora annunciato se farà un’offerta.

Blick.ch 11.9.20

Secondo l’agenzia di stampa Reuters, le offerte per Borsa Italiana sono previste entro questo venerdì. È stato ora annunciato che la banca di stato italiana CDP ha in programma un’offerta per Borsa Italiana con l’operatore di borsa francese Euronext. Secondo gli addetti ai lavori, il consorzio ha a bordo anche la banca italiana Intesa Sanpaolo.

Secondo i rapporti, Borsa Italiana, controllata dal London Stock Exchange (LSE), potrebbe valere da 3,3 a 4 miliardi di euro. Bloomberg aveva già scritto giovedì un’offerta da Euronext di circa 3,5-4 miliardi.

Anche l’operatore di borsa svizzero SIX sarebbe tra gli interessati. SIX presenterà un’offerta non vincolante per Borsa Italiana venerdì (oggi), Reuters aveva citato giovedì una persona a conoscenza della situazione. Tuttavia, SIX non ha voluto commentare questo fatto all’agenzia di stampa AWP. Non si commenta la speculazione, ha detto un portavoce.

Se SIX dovesse agire, l’operatore di borsa svizzero procederebbe in modo simile alla recente acquisizione da 2,8 miliardi di franchi della Bolsas y Mercados Españoles (BME) di Madrid a giugno, secondo il rapporto Reuters. Un insider avrebbe affermato che gli svizzeri avrebbero concesso l’autonomia della Borsa di Milano, si sarebbero attenuti alla gestione e avrebbero mantenuto il nome.

Una possibile acquisizione della borsa italiana dopo l’acquisizione di BME si adatterebbe bene ai piani di espansione di SIX. In termini di fatturato, questo ha reso SIX il terzo gruppo infrastrutturale del mercato finanziario in Europa dopo la Borsa di Londra e Euronext.

In un’intervista al quotidiano “Finanz und Wirtschaft”, il presidente di SIX Thomas Wellauer ha sottolineato che si potrebbe prevedere una crescita attraverso ulteriori acquisizioni. Inoltre, SIX vuole crescere non solo nel commercio di borsa, ma anche nel settore dell’informazione finanziaria.

Infine, secondo le informazioni di Bloomberg, anche Deutsche Börse dovrebbe preparare un’offerta per Borsa Italiana. Tuttavia, le decisioni finali non sono state ancora prese, entrambe le parti potrebbero anche decidere contro un’offerta, aveva detto.

Deutsche Börse vuole crescere principalmente dalle proprie risorse, ma punta anche sulle acquisizioni. Il capo di Deutsche Börse Theodor Weimer vuole espandere le attività al di fuori del segmento azionario, come il trading in valuta estera, al fine di ridurre la dipendenza dalle fluttuazioni nel settore azionario.

La Borsa Italiana con la sua piattaforma associata per la negoziazione di titoli di Stato, MTS, è generalmente vista come un investimento immobiliare strategico in Italia. Secondo Reuters, le possibilità per gli offerenti stranieri sono piuttosto scarse.

L’agenzia ha riferito che, secondo persone che hanno familiarità con la questione, lo Stato italiano ha favorito il consorzio Euronext. Secondo gli addetti ai lavori, le parti interessate non stanno solo cercando di ottenere un vantaggio attraverso il prezzo, ma anche con promesse riguardo alla futura influenza della parte italiana.

Lo sfondo della possibile vendita è che, sotto la pressione degli organi di controllo della concorrenza dell’UE, la Borsa di Londra deve separarsi da almeno una parte della Borsa di Milano per salvare l’acquisizione da 27 miliardi di dollari del fornitore di dati Refinitiv.

A fine luglio, la LSE aveva quindi annunciato che erano iniziati i colloqui per la cessione della piattaforma MTS o dell’intero operatore di borsa italiano. Tuttavia, questo non significa che ci sarà anche una transazione, ha sottolineato la LSE.