B.P.Bari: Mattarella verso presidenza con ok Bankitalia (Mess)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Bankitalia sarebbe riuscita a sottrarre le nomine della Popolare di Bari dalla gestione politica post elezioni regionali in Puglia. E di fronte all’indebolimento del M5S che mirava a insediare un vertice di proprio gradimento nel nuovo board targato Mcc, scrive Il Messaggero, Banca d’Italia -d’intesa con la Vigilanza europea- sarebbe riuscita a strappare una designazione tecnica, fuori dalla mischia, lontana anche da eventuali rivendicazioni da parte di Michele Emiliano, confermato governatore. 

E dunque, alla presidenza della Pop Bari, Via Nazionale ha condiviso la nomina di Bernardo Mattarella, ad di Mcc che è l’azionista di maggioranza dell’istituto con il 97%. Entro venerdì 25 dovranno essere depositate le liste in vista dell’assemblea del 15 ottobre. 

Mattarella sarebbe una scelta tecnica, di professionalità, indipendenza e autonomia che serve per restituire credibilità alla rinascita dell’istituto dopo la gestione Jacobini-De Bustis e, soprattutto, dopo che una prima volta l’assemblea fissata per il 16 settembre era stata annullata per la contrapposizione tra M5S e Pd sulle nomine al vertice. Per la poltrona di ad la posizione sarà appannaggio di Giampiero Bergami, assunto da Mcc e distaccato in Puglia come direttore generale. Restava la poltrona di presidente che ha un suo valore per la funzione di rappresentanza della banca evitando che essa possa essere influenzata dalla politica. 

Così qualche giorno fa Bankitalia avrebbe fatto sapere, anche a nome della Bce, che non avrebbe consentito deviazioni sulla presidenza da attribuire a Mattarella, da settembre 2017 al timone di Mcc. La presa diretta del socio forte potrà consentire interventi di riordino del credito nel Mezzogiorno, conseguenti al mandato contenuto nel decreto 142/2019. 

vs 

(END) Dow Jones Newswires

September 23, 2020 02:29 ET (06:29 GMT)