Aspi: Cdp verso passo indietro in trattativa con Atlantia (Sole)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Cdp è pronta ad abbandonare il tavolo della trattativa con Atlantia su Aspi. Lo scrive Il Sole 24 ore spiegando che la richiesta formale del governo ad Atlantia di rispettare gli impegni assunti sul delicato dossier Autostrade per l’Italia, con particolare riferimento al pef (il piano economico finanziario da cui dipendono investimenti e tariffe) e all’atto transattivo, sarebbe in arrivo ma nel frattempo Cassa risulta a un passo dalla rottura definitiva. 

La distanza tra le parti su alcuni nodi chiave, manleva e articolo 10 dell’atto transattivo, sembrerebbe al momento incolmabile. Questo anche a valle di un vertice tra il numero uno della holding, Carlo Bertazzo e le prime linee di Cdp. Summit che non avrebbe sbloccato la situazione. Ma che tuttavia non avrebbe neppure fatto cambiare idea al management di Atlantia pronto a portare al cda di oggi la scissione proporzionale e successiva quotazione di Aspi o, in alternativa, la vendita sul mercato dell’intero 88% detenuto nella concessionaria. A prescindere dallo stallo con Cassa. 

Così facendo, è convinta l’azienda, verranno rispettati gli impegni assunti il 14 luglio scorso. E, a parere della società, per una serie di ragioni. Innanzitutto perché in entrambe le fattispecie non è escluso l’ingresso di Cdp, sebbene le modalità siano tutte da concordare. E poi perché sarà di fatto garantita la separazione di Autostrade da Atlantia secondo procedure di mercato. Principio quest’ultimo, spiegano al giornale fonti vicine al dossier, che ha guidato l’intesa “non scritta” raggiunta con il governo a metà luglio scorso. 

vs 

(END) Dow Jones Newswires

September 24, 2020 02:38 ET (06:38 GMT)