Banche: Unicredit e le voci che tornano su Banco Bpm (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Potrebbe non esserci solo Mps nel futuro di Unicredit. Da quando Intesa Sanpaolo e Ubi sono convolate a nozze, in Italia tiene banco il risiko bancario. 

E, scrive MF, nell’attesa del decreto che sblocchi la privatizzazione dell’istituto senese (fermo anche in attesa delle sentenze sugli ex vertici della banca) fonti bene informate raccontano di un’intensificazione del dialogo tra Unicredit e Banco Bpm. C’è chi dice che sono voci messe in giro ad arte e chi invece giura che sia partito tutto dal ceo dell’istituto di Piazza Gae Aulenti, Jean Pierre Mustier, che avrebbe intavolato discussioni con il presidente del Banco Massimo Tononi. 

Mustier-Tononi? Storia vecchia, commentano altri, che riportano invece indiscrezioni più recenti secondo cui l’amministratore delegato di Banco Bpm, Giuseppe Castagna, sarebbe tentato di provare la maxi fusione proprio prima che vada in porto l’operazione (eventuale) Unicredit- Mps. Per questo nelle ultime settimane sarebbero partiti dialoghi sottotraccia tra le due banche. Di sicuro qualcuno sul mercato ci crede, convinto che in questo modo Piazza Gae Aulenti potrebbe «evitare» Mps consolidandosi in una regione chiave come la Lombardia. Ma c’è da scommettere che già nell’arco di un mese il risiko e le sue voci porteranno verso altre suggestioni. 

fch 

(END) Dow Jones Newswires

September 24, 2020 03:08 ET (07:08 GMT)