UBS e Credit Suisse sospendono i colloqui di fusioneLe due grandi banche hanno discusso una possibile fusione nella prima metà dell’anno. Ciò è molto controverso internamente – ed è attualmente fuori discussione a causa, tra le altre cose, del debole prezzo delle azioni CS.

Tagesanzaiger.ch 23.9.20

Secondo un rapporto di una rivista, le due maggiori banche svizzere, UBS e Credit Suisse, hanno discusso una fusione nella prima metà del 2020. Nel frattempo, i colloqui sulla fusione erano ancora fermi, secondo quanto riportato da “ Balance ” mercoledì, citando due addetti ai lavori. “Entrambi i presidenti vogliono questa fusione”, hanno detto i presidenti del consiglio di amministrazione di UBS Axel Weber e Urs Rohner del Credit Suisse.

Leggi il commento qui: Una fusione di UBS e Credit Suisse sarebbe dannosa per la Svizzera

Al contrario di loro, altri rappresentanti degli istituti erano scettici riguardo a una fusione, come riportato da questo giornale . Inoltre, il prezzo delle azioni del Credit Suisse è peggiorato, cosicché attualmente non è possibile una fusione di due istituti finanziari altrettanto importanti. Nel frattempo, entrambe le parti dubitano che il progetto possa riprendere abbastanza slancio.

UBS ha rifiutato di commentare. Il Credit Suisse inizialmente non ha risposto a una richiesta in tal senso. I padroni di casa, intanto, si aspettano un consolidamento dell’industria in Europa.