“Playboy” punta a diventare pubblicoLa società “Playboy” si prepara al ritorno in borsa, fondata nel 1953 dal leggendario editore Hugh Hefner, scomparso nel 2017, e nota soprattutto per l’omonima rivista maschile sul Nasdaq di New York.

Blick.ch 1.10.20

Ciò dovrebbe avvenire attraverso la fusione con un veicolo per scopi speciali già elencato. Questo verrà rinominato dopo la fusione, hanno annunciato i proprietari giovedì. “Playboy” ha un valore di $ 415 milioni nell’affare.

Hefner aveva tolto dalla borsa il suo impero “Bunny” insieme a una holding nel 2011. C’erano già state speculazioni su una vendita nel 2016, prima che il fondatore dell’azienda morisse all’età di 91 anni.

«Playboy» ha plasmato il business erotico per decenni con primi piani di donne nude (“Playmates”). Ma vista la forte concorrenza su Internet, la rivista ha voluto cambiare la propria immagine. A marzo, i produttori hanno annunciato che l’edizione americana della rivista apparirà solo in digitale.

Tuttavia, c’è molto di più nel gruppo oltre alla rivista. “Playboy” si propone ora come “marchio di lifestyle” con una vasta gamma di prodotti che vanno dalla lingerie ai videogiochi e ai cosmetici.

La leggendaria Playboy Mansion non appartiene più al gruppo. L’enorme proprietà nell’elegante quartiere Holmby Hills di Los Angeles, noto per le feste vivaci di Hefner e un parco giochi per ospiti famosi, è passata di mano a metà del 2016 – secondo i media statunitensi per circa 100 milioni di dollari.