Benettons fa appello a Watchdog in War With Italy per Autostrade

Di , , e 1 ottobre 2020, 15:09 CESTAggiornato il 2 ottobre 2020, 10:21 CEST Bloomberg.com

  • Una famiglia di miliardari dice che il governo ha ridotto le azioni di Atlantia
  • Roma probabilmente revocherà la concessione stradale, ha detto il ministro a Bloomberg

La famiglia miliardaria Benetton ha accusato il governo italiano di abbassare le azioni di Atlantia SpA dopo che i membri della coalizione del primo ministro Giuseppe Conte hanno segnalato che sono pronti a privare l’unità autostradale della società del suo contratto per gestire la maggior parte delle strade del paese.

Le azioni del gigante delle infrastrutture Atlantia sono crollate giovedì dopo che il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha dichiarato a Bloomberg che, dato lo stato dei colloqui in corso tra le due parti, la revoca non è solo possibile, “è anche il risultato più probabile”.null

I Benetton hanno combattuto i successivi governi Conte per la sorte delle loro concessioni, sin dal fatale disastro del ponte Morandi del 2018 su un tratto di autostrada gestito dall’ente stradale di Atlantia Autostrade per l’Italia SpA .

A seguito dei commenti di Patuanelli, e delle analoghe osservazioni del ministro dei Trasporti Paola De Micheli riportate da Ansa news wire, la società ha dichiarato di aver sporto denuncia alla Consob, regolatore di borsa, “per salvaguardare” l’interesse degli investitori. Atlantia sta valutando anche un appello ai regolatori europei, secondo un comunicato giovedì sera.

Patuanelli ha accusato i Benetton di trascinare i piedi su un accordo per cedere il controllo del reparto autostrade. In luglio Atlantia si era impegnata a vendere la propria partecipazione agli investitori guidati dall’istituto di credito statale Cassa Depositi e Prestiti SpA , noto come CDP. Dopo aver mancato i termini iniziali, il governo di Conte ha concesso ad Atlantia altri 10 giorni per accettare le sue richieste.

Con un occhio a quello che in futuro potrebbe essere un universo di holding drammaticamente alterato, i Benetton potrebbero assumere il banchiere veterano Diego De Giorgi da UniCredit SpA per guidare la loro società di investimento Edizione Srl, ha riferito venerdì la Repubblica, citando persone non identificate del settore finanziario. Edizione controlla Atlantia, Autogrill SpA, azienda specializzata in concessioni alimentari, e il Gruppo Benetton.

Lavoratori Autostrade

Il governo di Conte è da tempo diviso su come trattare con i Benettons, con il Partito Democratico di centrosinistra, il secondo gruppo più numeroso della coalizione, che generalmente assume una posizione più moderata rispetto al populista Movimento Cinque Stelle, il partner principale dell’alleanza .

Five Star ha reso la fine del controllo dei Benetton sulle autostrade italiane una parte fondamentale della sua tavola politica sin dall’incidente di Genova, utilizzando una serie di chiusureautostradali più recenti scatenate da preoccupazioni per la sicurezza per alimentare la rabbia popolare nei confronti dell’azienda.

Patuanelli, parlamentare a cinque stelle, ha detto nell’intervista di “appassionarsi” ad assicurare che gli italiani si sentano al sicuro sulle autostrade gestite su concessione di operatori privati.

Per saperne di più: Deadly Bridges svela la burocrazia tossica e gli interessi personali italiani

Patuanelli ha anche affermato che il governo ha un piano per proteggere i posti di lavoro per i 7.000 lavoratori di Autostrade e che può sopportare potenziali danni dal processo di revoca, che potrebbe ammontare a 23 miliardi di euro (27 miliardi di dollari).

CDP ha visto le trattative con la famiglia miliardaria vacillare alla fine della scorsa settimana, dopo che è stato notificato in una lettera che Atlantia stava progettando di andare avanti con un piano di spin-off senza garanzie su rivendicazioni future legate al crollo del ponte, hanno detto le persone vicine ai negoziati a il tempo.