Cipro rinuncia al controverso schema dei “passaporti d’oro”

Letemps.ch 13.10.20

Il portavoce del governo cipriota ha annunciato martedì la fine dei “passaporti d’oro”, un programma che permetteva alle persone benestanti di ottenere un passaporto in cambio di ingenti investimenti nel Paese

Cipro abolirà il suo controverso dispositivo “passaporti d’oro”, ha annunciato martedì il portavoce del governo dopo la trasmissione di un’indagine della stazione televisiva qatariota Al-Jazeera sui presunti abusi di questo programma rivolto ai ricchi. investitori.

La decisione di abolire i “passaporti d’oro” è stata presa a causa di “difetti di vecchia data, abuso e sfruttamento delle disposizioni del programma di investimenti”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del governo Kyriacos Koushos.

Il sistema – che ha generato 7 miliardi di euro – sarà abolito il 1 ° novembre, ha detto, aggiungendo che il governo “rivedrà la sua politica sui mezzi per attrarre investimenti”.

Il programma consente ai cittadini facoltosi di ottenere un passaporto cipriota in cambio di sostanziali investimenti in questo paese membro dell’Unione europea. Secondo le norme in vigore, un cittadino di un Paese extra UE può ottenere un passaporto cipriota in cambio di un investimento di 2,5 milioni di euro, che può consistere nell’acquisto di una residenza sull’isola. Bruxelles ritiene che il dispositivo potrebbe aiutare le persone della criminalità organizzata a infiltrarsi nell’Unione e fare pressione su Cipro.

Revoca di sette passaporti 

L’annuncio a sorpresa del governo è arrivato poche ore dopo che Al-Jazeera ha trasmesso immagini che mostrano funzionari che presumibilmente tentavano di aiutare qualcuno, agendo come un cliente con precedenti penali, a ottenere un passaporto cipriota.

Leggi anche:  Nuove opportunità per i commercianti di passaporti

“Fingendosi rappresentanti di un personaggio immaginario ritenuto un criminale, i nostri giornalisti sotto copertura sono stati introdotti […] al programma di investimenti di Cipro da avvocati e agenti immobiliari, portando infine a politici di alto rango”, Al-Jazeera ha spiegato in una dichiarazione.

Loro, un parlamentare e presidente del Parlamento, hanno negato qualsiasi scorrettezza da parte loro. Martedì, il presidente del parlamento, Demetris Syllouris, ha tuttavia annunciato che si sarebbe dimesso fino alla fine delle indagini della polizia sulle rivelazioni di Al-Jazeera.

Cipro sta riesaminando le circa 4.000 persone che hanno beneficiato del dispositivo lanciato nel 2007 e che si è sviluppato soprattutto dopo la crisi economica del 2013. La scorsa settimana Nicosia ha annunciato la revoca di sette passaporti.

Una precedente indagine di Al-Jazeera, basata su dati trapelati, aveva dimostrato che i ricchi russi e cittadini cinesi legati al Cremlino erano “disposti a pagare milioni di dollari per un passaporto britannico. “UE” a Cipro.cc/feb/awa/bfi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.