Presidente ex Monte Paschi, Amministratore Delegato condannato per falso in bilancio – Ex dirigenti di banca ricevono condanne a sei anni di reclusioneCoppia accusata di contabilizzazione impropria di contratti derivati

Di 15 ottobre 2020, ore 17:30 CESTAggiornato il 15 ottobre 2020, 18:14 CEST Bloomberg.con

Alessandro Profumo e Fabrizio Viola sono stati condannati con l’accusa di falso in bilancio e manipolazione del mercato durante la loro carica di presidente e amministratore delegato della Banca Monte dei Paschi di Siena SpA.

Un giudice di Milano ha condannato Viola e Profumo, attualmente amministratore delegato del conglomerato aerospaziale Leonardo SpA, a scontare una pena detentiva di sei anni, secondo gli avvocati presenti all’udienza. I gestori sono stati accusati di aver prenotato in modo improprio operazioni soprannominate Santorini e Alessandria come contratti di riacquisto anziché derivati.

Profumo e Viola hanno anche ricevuto multe di 2,5 milioni di euro (2,9 milioni di dollari) ciascuno, secondo il newswire Ansa.

I due dirigenti hanno effettuato una contabilizzazione “ambigua e incompleta” delle operazioni in derivati ​​tra il 2012 e il primo semestre 2015, secondo la richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla Procura. I gestori hanno contabilizzato le operazioni come pronti contro termine nel periodo e hanno indicato in una relazione supplementare l’impatto che le operazioni avrebbero avuto se fossero state contabilizzate come derivati.

“Leggeremo attentamente le motivazioni della sentenza e di sicuro presenteremo ricorso contro una sentenza che giudichiamo sbagliata”, ha detto all’Ansa Adriano Raffaelli, uno degli avvocati di Profumo e Viola.

Le condanne, se confermate, potrebbero incidere sui 10 miliardi di euro di rischi legali stimati che Monte Paschi deve affrontare, un ostacolo da superare per il governo che cerca di trovare un acquirente o un partner per la banca nazionalizzata.

“Siamo felici che la giustizia prevalga, poiché era chiaro che queste operazioni erano derivati”, ha detto Giuseppe Bivona, fondatore della società di investimento Bluebell Capital Partners Ltd., un attore civile nel processo. “Il vero problema per la banca, guardando al futuro, è la mancanza di accantonamenti per rischi legali”.

L’anno scorso, un giudice ha condannato 13 persone al carcere in relazione alle transazioni, tra cui Giuseppe Mussari, predecessore di Profumo come presidente di Monte Paschi, e consulenti per le operazioni di Deutsche Bank AG e Nomura Holdings Inc. Le due banche consulenti devono affrontare multe e sequestri per un totale circa 160 milioni di euro per i loro ruoli.( Aggiunge il commento dell’avvocato della difesa nel quinto paragrafo )

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.