100 milioni di azioni legali contro la Rothschild Bank

Insideparadeplatz.ch 19.10.20

Si dice che Edmond de Rothschild abbia danneggiato l’ex CEO di Rosneft con una frode. Adesso sta facendo causa a New York.

Edmond de Rothschild è uno dei migliori indirizzi bancari. Secondo il sito web, la banca esiste da 250 anni, gestisce oltre 170 miliardi, ha più di 2.500 dipendenti ed è una parte orgogliosa del centro finanziario di Ginevra.

Ora la casa, rappresentata da Benjamin de Rothschild come presidente e discendente del consiglio di amministrazione e gestita operativamente dalla moglie Ariane de Rothschild, è colta da una violenta tempesta.https://d-29240636872979993831.ampproject.net/2010010034001/frame.html

La scorsa settimana, un ricco russo che si era fatto strada fino al capo della multinazionale nazionale delle merci Rosneft dalla più semplice delle circostanze ha intentato una causa contro l’impero di Edmond Rothschild.

Sergei Bogdanchikov è il nome del russo che è diventato ricco grazie ad accordi intelligenti. Dall’inizio del millennio ha portato una parte orgogliosa dei suoi soldi all’Edmond de Rothschild. Nel 2010 è stato estromesso da Rosneft.

Alla Rotschild Bank, che non ha nulla a che fare con il Rothschild di Zurigo, si dice che un consulente della filiale lussemburghese abbia ingannato i russi.

Con strutture nei Caraibi che erano state costruite da Mossack Fonseca, la famigerata società fiduciaria di veicoli finanziari.

Una portavoce della banca Edmond de Rothschild ci ha contattato venerdì dopo una richiesta via e-mail, ma poi non ci ha fatto sentire altro.

Al contrario, gli ufficiali PR del querelante Bogdanchikov stanno dando slancio. Le storie sul caso sono apparse sulle due principali riviste finanziarie mondiali, il Wall Street Journal e il Financial Times.

Secondo la causa intentata a New York, Edmond de Rothschild non solo ha tradito un consulente del cliente investendo rischiosi contro le sue specifiche.

Ma si dice che la banca con la sua filiale centrale nella città del Rodano abbia accumulato milioni per sé. Con tariffe elevate.

Secondo la sua denuncia, Bogdanchikov è venuto a conoscenza della bufala quattro anni fa. Questo dopo che un amico aveva sottolineato le sue irregolarità.

Inizialmente ci furono colloqui che i russi ritenevano buoni e giusti. Ma un giorno, quando ha trovato la banca in Lussemburgo dove si stava svolgendo il caso, è finito alla porta.

“All’arrivo in banca, invece di essere scortato come al solito da un receptionist in una sala riunioni, gli è stato chiesto di aspettare in corridoio”, è la denuncia degli avvocati russi.

“L. si presentò e lo portò in strada. Là ha consegnato a SB gli ultimi estratti conto e ha detto che, secondo un ordine specifico del capo della banca madre svizzera EDR (Ariane de Rothschild) e degli avvocati della banca Arendt & Medernach, non è più il benvenuto in banca e che agli ufficiali è vietato incontrarlo “.

“D’ora in poi potrà ricevere estratti conto solo al di fuori della banca o per via elettronica”.

Questo deve aver colpito il russo in modo particolarmente duro. “Quindi, dopo essere stato defraudato di decine di milioni di dollari Sergei Bogdanchikov è stato cacciato dalla banca in modo umiliante”.

Il consulente clienti Rotschild ha svolto un ruolo decisivo. Questo è improvvisamente scomparso quando Bogdanchikov ha avuto dei dubbi. Successivamente è stato detto da Edmond de Rothschild che l’uomo non lavorava più in banca.

La ricerca avrebbe dimostrato che il consulente Rothschild aveva sottratto i soldi del russo attraverso partner statunitensi, tra le altre cose. Da qui la causa ora a New York dopo che Bogdanchikov non era andato molto lontano con i suoi precedenti progressi in Lussemburgo e Ginevra.

In Svizzera, due istanze hanno deciso contro il russo. Ora è andato alla corte federale.

Per Edmond de Rothschild, Sergei Bogdanchikov è un avversario difficile. Il suo impegno – con cause legali, avvocati, team di PR – dimostra che è serio.