Lagarde mette in discussione i fondi per lo sviluppo permanente- Il capo della BCE chiede che il previsto fondo per la ricostruzione dell’UE sia reso permanente – un tabù per alcuni paesi con governi conservatori. Inoltre, sta spingendo affinché i fondi vengano pagati rapidamente.

Faz.net 19.10.20

Secondo l’opinione della Banca centrale europea(BCE), l’ Europa dovrebbe pensare a uno strumento di sostegno economico permanente. Lo ha implorato il presidente della Bce Christine Lagarde sul quotidiano francese “Le Monde”. La BCE ha pubblicato lunedì l’intervista sul proprio sito web.

Nello specifico si tratta del Fondo di sviluppo Corona dell’Unione Europea, che ha un volume di 750 miliardi di euro. Lo strumento è una reazione a una situazione straordinaria, ha detto Lagarde . Tuttavia, ha aggiunto: “Dovremmo discutere la possibilità che rimanga nella cassetta degli attrezzi europea in modo che possa essere riutilizzato in caso di circostanze simili”. Ha anche auspicato uno strumento di bilancio comune per la zona euro.

Da tempo si discute se le ingenti risorse finanziarie messe a disposizione dal Fondo di sviluppo Corona debbano rappresentare un ingresso in una comune politica finanziaria europea. In Germania, ad esempio, il ministro federale delle finanze Olaf Scholz (SPD) sostiene questa posizione. Finora la BCE si è trattenuta nel dibattito. Tuttavia, sostiene da tempo i fondi di bilancio congiunti per l’area dell’euro.

Dal punto di vista di Lagarde, l’Europa deve ora rendere disponibili rapidamente i soldi del fondo per la ricostruzione dell’UE. “L’obiettivo della commissione è quello di poter distribuire questi fondi all’inizio del 2021 e questo programma deve essere rispettato”, ha detto l’avvocato. Tuttavia, è probabile che i negoziati sui dettagli siano difficili. Il leader del gruppo conservatore PPE al Parlamento europeo, Manfred Weber, vuole bloccare il previsto aiuto Corona se il pagamento non è legato allo stato di diritto.

“Abbiamo bisogno anche di rapidi progressi dal punto di vista politico, soprattutto l’adozione delle misure da parte dei parlamenti nazionali”, ha detto Lagarde. I fondi vanno mirati, altrimenti c’è il rischio che vadano persi nel “labirinto amministrativo” e gli aiuti all’economia si esauriscano dopo la pandemia.Fonte: dpa / Reuters