Swiss Re dopo nove mesi con una perdita di 691 milioni di dollariSwiss Re è scivolata in rosso a causa della pandemia della corona. In conclusione, il secondo più grande riassicuratore al mondo ha subito una perdita netta di 691 milioni di dollari dopo nove mesi.

Blick.ch 30.10.20

Nell’anno precedente, 1,3 miliardi di dollari di profitto avevano risuonato nel registratore di cassa. Ma almeno Swiss Re è stata in grado di frenare il negativo in modo massiccio in estate, dopo aver registrato una perdita di $ 1,1 miliardi a metà anno. Nel terzo trimestre, Swiss Re ha registrato un utile di 444 milioni di dollari.

Senza le richieste della corona e gli accantonamenti per 3,0 miliardi di dollari, il gruppo avrebbe realizzato un profitto di 1,6 miliardi di dollari nei primi nove mesi, ha scritto Swiss Re in un comunicato venerdì.

Il 67 per cento di queste perdite sono accantonamenti per perdite avvenute ma non ancora denunciate, ha spiegato il riassicuratore: “C’è ancora un alto livello di incertezza su numerosi fattori legati alla pandemia; ciò significa che le perdite effettive nei prossimi trimestri potrebbero discostarsi positivamente o negativamente dalle stime di Swiss Re “.

Con i numeri, Swiss Re ha fatto molto meglio del previsto. Secondo l’agenzia di stampa AWP, gli analisti si aspettavano una perdita media di 862 milioni di dollari.

Swiss Re ha dominato con successo la volatilità dei mercati finanziari globali e ha ottenuto un ritorno sugli investimenti (ROI) del 3,4% nei primi nove mesi del 2020, ha affermato. Gli utili hanno beneficiato di proventi ricorrenti e guadagni realizzati su posizioni a reddito fisso, nonché guadagni di mercato su posizioni azionarie nel terzo trimestre.

Delle perdite nei primi nove mesi, 1,6 miliardi di dollari erano relativi alla divisione di riassicurazione della proprietà. Il combined ratio è peggiorato al 110,3% dopo il 101,4% di un anno fa. Valori superiori al 100 percento indicano che Swiss Re sta registrando una perdita attuariale.

La più grande divisione del gruppo ha registrato una perdita di 201 milioni di dollari dopo un utile di 880 milioni di dollari nell’anno precedente. Il danno della corona proveniva dalla copertura di interruzioni dell’attività indipendentemente da danni alla proprietà, eventi annullati o posticipati, nonché danni in attività di proprietà, credito e fideiussione, ha affermato.

678 milioni di dollari di danni alla corona sono attribuibili all’attività assicurativa primaria delle grandi aziende (Corso). Circa la metà di queste richieste sono disposizioni per l’annullamento di eventi, un’area di business che Corporate Solutions ha lasciato nel 2019. La parte restante è relativa alla copertura esplicita di interruzioni dell’attività indipendentemente da danni a cose e danni in attività di credito e fideiussione.

Corso ha subito una perdita di $ 323 milioni dopo un deficit di $ 441 milioni l’anno precedente. L’inversione di tendenza del figlio problematico di Swiss Re sta guadagnando slancio, ha detto. Nella riassicurazione sulla vita e sulla salute, le perdite ammontano a 689 milioni di dollari.

La raccolta premi netta del Gruppo è salita a $ 30,2 miliardi dai $ 28,4 miliardi dell’anno precedente.

Per quanto riguarda le prospettive, il CEO del Gruppo Christian Mumenthaler è stato incoraggiato: “Grazie alla nostra base di capitale molto forte, possiamo fare affidamento su una crescita redditizia, perché i prezzi sia nel business P&C Re che in Corporate Solutions si stanno sviluppando positivamente”.