La banca olandese ING taglia 1.000 posti di lavoroNei mesi da luglio a settembre, la banca ha guadagnato il 41% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Ora i costi dovrebbero essere spinti ulteriormente.

Tagrsanziger.ch 5.11.20

La più grande banca olandese ING sta usando la matita rossa dopo un crollo degli utili. 1000 posti di lavoro devono essere tagliati in tutto il gruppo, interessando le regioni del Sud America e dell’Asia (puoi scoprire quali altre società hanno annunciato i licenziamenti nella nostra panoramica dal vivo ). “La pandemia sta ancora avendo un impatto significativo ovunque”, ha dichiarato giovedì il CEO Steven van Rijswijk quando sono stati presentati i dati. L’utile prima delle tasse è sceso del 37 per cento a 1,2 miliardi di euro. Si è trattato di un calo molto più forte di quanto si aspettassero gli analisti. La quota è scesa di oltre il sei percento alla borsa di Amsterdam. Anche in Germania i profitti sono diminuiti.

Zu schaffen macht den Niederländern wie anderen Banken in Europa das niedrige Zinsniveau in der Euro-Zone. Die Zinserträge sind die wichtigste Einnahmequelle für Geldhäuser. Im dritten Quartal fielen sie be der ING um knapp sechs Prozent auf 3,3 Milliarden Euro. Auch die Provisionseinnahmen gingen zurück. Ingesamt lagen die Erträge mit 4,3 Milliarden Euro um gut sieben Prozent unter dem Niveau des Vorjahreszeitraums. Gleichzeitig stiegen die Kosten und die Risikovorsorge für ausfallgefährdete Kredite. In Deutschland fiel der Vorsteuergewinn um 14 Prozent auf 323 Millionen Euro. Sowohl im Privatkunden- als auch im Firmenkundengeschäft musste die Bank Abstriche machen.

Gli analisti sono rimasti delusi dai risultati. Altri istituti avevano fatto meglio nei mesi estivi, hanno commentato gli esperti della banca KBC. Anche le misure di riduzione dei costi pianificate attraverso tagli di posti di lavoro sono inferiori a quelle di altre istituzioni finanziarie. ING vuole chiudere le filiali in Sud America e Asia. Secondo gli ambienti finanziari, in Germania non sono previsti tagli di posti di lavoro. La filiale tedesca impiega 6.000 persone e circa 55.000 in tutto il gruppo.

Al fine di contrastare il calo del reddito da interessi, ING, come altre banche in Europa, chiede da tempo ai clienti interessi di mora. A partire da febbraio 2021, i nuovi conti di risparmio con depositi superiori a 100.000 euro saranno soggetti a una commissione di custodia dello 0,5% all’anno, come annunciato mercoledì da ING. I clienti di Deutsche Bank, tra gli altri, devono pagare interessi di mora per depositi di risparmio più elevati. Le banche nella zona euro devono pagare interessi alla Banca centrale europea (BCE) quando vi depositano denaro in eccesso.

REUTERS