Swiss Life ha attirato i clienti 3a in una trappola

Insideparadeplatz .ch5.11.20

Il prodotto offriva grandi possibilità di vincere in borsa, con protezione dal ribasso in caso di crash. Ora l’assicuratore si è fermato, nuovo come noioso legame.5 novembre 2020  Lukas Hässig0

Swiss Life è a misura di cliente. Noi per te, insieme per la Svizzera. Fino a quando non si tratta di affari.

Quindi gli assicurati 3a conoscono un lato meno piacevole. L’assicuratore sulla vita li ha attirati con un investimento altamente redditizio chiamato FlexSave Duo.https://d-40747034691580331949.ampproject.net/2010132225003/frame.html

A seconda della borsa e dell’indice, ciò prevedeva “guadagni di partecipazione” mensili. Non completamente, ma bello.

Al contrario, c’è stato un freno verso il basso. Se gli indici erano negativi, il risultato per il cliente FlexSave Duo era un round zero.

L’offerta è stata un successo. Un cliente registra ottimi rendimenti negli ultimi anni, quando i mercati azionari stavano andando bene.

Dal 5 al 10 percento e più con un prodotto 3a, cioè esentasse: cosa si può volere di più.

Ha pensato l’uomo la cui moglie ha anche colto l’occasione ed è entrato in un FlexSave Duo.

Tutto è diverso adesso. Un anno fa, Swiss Life ha annunciato che stava adeguando le condizioni.

Invece di incassare ogni mese come prima e tenere conto della performance positiva o negativa, Swiss Life è passata al monitoraggio annuale.

“Favorisce profitti più stabili” (Swiss Life)

“Fino ad ora, il rendimento annuo della partecipazione all’indice si è basato sui rendimenti mensili limitati dei singoli indici”, ha affermato Swiss Life nella sua lettera dell’ottobre 2019.

“Dal periodo di partecipazione che inizia il 1 ° febbraio 2020, la performance massima dell’indice mensile accreditabile sarà sostituita da una performance massima annuale dell’indice accreditabile.”

Un pugno nello stomaco per il cliente e sua moglie. L’ex commerciante e l’agente immobiliare di oggi sapeva cosa significava.

Un brutto affare – per lui.

Anche se Swiss Life gli accreditasse il nuovo massimo rendimento in termini di rendimento nei restanti 30 anni – a condizione che il suo investimento di circa 150.000 franchi sia vincolato – il rendimento complessivo sarebbe pari a zero.

Questo è “uno scherzo del cliente”, quindi il finanziere.

Il motivo del prevedibile rendimento a scartamento ridotto: all’inizio Swiss Life detrae aritmeticamente un importo dall’investimento 3a di 150 000 franchi. Il capitale di garanzia così calcolato è di qualche migliaio di franchi inferiore.

Il cliente inizia con questo segno meno. Grazie ai massimi rendimenti degli ultimi anni e alla copertura zero nei mesi di crisi, è stato in grado di recuperare rapidamente.

Brutti tempi (Swissquote)

Ma ora non è più possibile. Invece di un rendimento a due cifre all’anno, nella migliore delle ipotesi, puoi comunque ottenere circa il 2 percento all’anno.

Swiss Life la vede naturalmente in modo diverso.

“Il prodotto Swiss Life FlexSave è una polizza assicurativa sulla vita finanziata periodicamente con un’interessante garanzia di sopravvivenza e con una partecipazione aggiuntiva all’indice”.

“Il prodotto è molto competitivo e quindi da anni gode di grande richiesta. La partecipazione all’indice è finanziata dal margine di interesse “.

Poi arriva:

“Come tutti i concorrenti, Swiss Life ha dovuto ridurre il proprio reddito netto da interessi a causa della persistente situazione di bassi tassi di interesse”.

“Le analisi hanno dimostrato che con un reddito da interesse netto inferiore, una partecipazione all’indice con un limite annuale ha rendimenti attesi più elevati rispetto a una partecipazione all’indice con un limite mensile”.

“Questo aggiustamento riguarda quindi esclusivamente il tipo di utilizzo del margine di interesse. L’obiettivo era ottimizzare questo per i nostri clienti “.

Le dichiarazioni suonano trasparenti per il cliente. “Aspettative di ritorno più alte” – dammi una pausa.