Natixis per liberarsi di H2O invischiata

Internationalinvestment.net 6.11.20

La banca d’affari francese Natixis sta cercando di vendere la sua quota di maggioranza in H2O Asset Management sotto il fuoco.

Il proprietario di maggioranza Natixis ha detto che era in trattative per un “progressivo e ordinato scioglimento” della sua partnership con il gestore del fondo londinese. Per quasi un decennio, H2O è stato un gioiello nella corona della scuderia di gestori di denaro di Natixis. H2O, che gestisce più di 25 miliardi di dollari di asset, è guidata da Bruno Crastes e Vincent Chailley.

Le due aziende stanno discutendo su uno “scioglimento ordinato della loro partnership” che potrebbe portare Natixis a vendere la sua quota del 50,1% in H2O, o H2O che si assume la propria distribuzione durante un periodo di transizione che si protrarrebbe fino alla fine del 2021, secondo una dichiarazione sui guadagni del terzo trimestredella società .Sto prendendo decisioni che riportano Natixis su un trend positivo

Come risultato di queste misure, “H2O AM non sarà più considerato una risorsa strategica di Natixis”, ha aggiunto la dichiarazione.

Un’opzione in fase di studio è una vendita progressiva della partecipazione del 50,01% di Natixis in H20. Un altro è che H20 si assume la distribuzione dei propri fondi durante un periodo di transizione fino alla fine del prossimo anno. 

H2O è stata  criticata sin da quando il  Financial Times ha riferito per la prima volta che i fondi dell’azienda detenevano oltre 1,4 miliardi di euro (1,6 miliardi di dollari) in obbligazioni illiquide legate all’imprenditore tedesco Lars Windhorst.

La mossa di Natixis fa parte di un ripristino strategico del nuovo amministratore delegato, Nicolas Namias. Sta cercando di tagliare i costi, ridurre il rischio e ripristinare la fiducia nel suo modello multi-boutique, che prende la maggioranza delle partecipazioni in società di investimento più piccole che continuano a essere gestite a condizioni di mercato. “Sto prendendo decisioni che riportano Natixis su un trend positivo”, ha detto Namias al FT . 

Il gestore patrimoniale è stato criticato da quando il FT ha rivelato nel 2019  di aver investito più di 1 miliardo di euro di denaro degli investitori in obbligazioni illiquide legate a Lars Windhorst, un controverso finanziere tedesco.

L’unità di Natixis ha concordato alla fine di aprile di rivendere le attività a prezzo scontato a un nuovo veicolo di investimento istituito da Windhorst, dopo che il valore delle obbligazioni di punta della società e dei fondi in valuta estera è diminuito di oltre la metà a marzo a causa del covid- 19 una pandemia ha colpito i mercati finanziari.