B.Carige: Cda non sapeva di ‘trattative parallele’ (fonte)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

“Il Cda di Banca Carige non era a conoscenza di ‘trattative parallele’ relative al salvataggio di Banca Carige”. 

E’ quanto ha spiegato a MF-Dowjones una fonte diretta a conoscenza dei fatti riferendosi ai colloqui tra l’ex a.d. di Aspi, Giovanni Castellucci, l’allora presidente di Carige, Pietro Modiano e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. 

“Tali interlocuzioni sulla banca sono avvenute senza informare il Cda e a quanto apprendiamo dai giornali come moneta di scambio per trovare la quadra su un’altra partita”, commenta ancora la fonte. 

Per quanto riguarda l’aumento di capitale da 400 mln, deciso nella riunione del Cda dell’11 novembre 2018 e comunicato al mercato il giorno successivo la fonte ricorda che tra aprile e agosto 2018 la Bce ha condotto un’ispezione sul rischio di credito, da cui sono emerse perdite per 257 milioni. La relazione era già stata consegnata da Banca d’Italia a ottobre e infine la Bce approvò l’aumento a dicembre. 

Le conversazioni tra Toti e Castellucci sono del 30 ottobre, quelle tra Modiano e lo stesso Castellucci del 31 ottobre. 

cce 

MF-DJ NEWS 

1316:06 nov 2020 

(END) Dow Jones Newswires

November 13, 2020 10:07 ET (15:07 GMT)