Tidjane Thiam è coinvolto nel mondo finanziario africano

Finews.ch 13.11.20

L’ex amministratore delegato della grande banca svizzera Credit Suisse, Tidjane Thiam, ha trovato un altro appuntamento. Dovrebbe aiutare il paese del Ruanda a sviluppare un centro finanziario.

Tidjan Thiam è stato nominato presidente del consiglio di amministrazione di Rwanda Finance, secondo un rapporto del settimanale africano “Jeune Afrique” (articolo a pagamento). L’azienda è responsabile dello sviluppo e della promozione del Kigali International Financial Center (KIFC).

KIFC è un’iniziativa che mira a posizionare il paese come regione preferita per gli investimenti in Africa e a riabilitare l’industria locale in collaborazione con vari attori dell’economia.

Dalla banca al lusso e alla politica

La nomina di Thiam, avvenuta contemporaneamente ad altri sei membri, è stata firmata mercoledì scorso a Urugwiro dal premier ruandese Edouard Ngirente dal presidente Paul Kagame .

Dopo le dimissioni da CEO di Credit Suisse (CS) lo scorso febbraio a seguito dello scandalo Spygate , Thiam  è diventato membro del consiglio di amministrazione della holding di lusso francese Kering dopo una pausa prima di concentrarsi nuovamente sull’Africa.

Per molto tempo si diceva che avesse anche ambizioni in politica. L’ex ministro è stato, tra le altre cose, scambiato come candidato alla presidenza in Costa d’Avorio . Tuttavia, non è corso allora.

Contro il coronavirus

Lo scorso aprile è stato anche nominato Inviato Speciale dell’Unione Africana . Insieme a Ngozi Okonj , l’ex ministro delle finanze nigeriano, l’ex ministro delle finanze sudafricano Trevor Manuel e Donald Kaberuka , l’ex presidente della Banca africana di sviluppo, è compito di Thiam sostenere il continente nella lotta contro il coronavirus.