Il “Liftkaiser” austriaco sulle misure Corona”Sei automaticamente a distanza quando hai gli sci ai piedi”

La pandemia minaccia il miliardario business invernale nei comprensori sciistici. Il virus “non ha possibilità” sulle piste, dice il patriarca dello sci austriaco Peter Schröcksnadel – e spera per i tedeschi.Un’intervista di Claus Hecking23/11/2020 spiegel.de

La pandemia corona rischia di rovinare una delle sue più importanti fonti di reddito per la regione alpina: il turismo invernale. Intere regioni dipendono dal denaro degli sciatori. In Austria, meta preferita dei vacanzieri invernali tedeschi, il cancelliere Sebastian Kurz ha personalmente promesso che ci sarà una stagione sciistica. Ma ora il paese è bloccato da settimane.

che la politica ha trascurato”, afferma Peter Schröcksnadel. Il più influente lobbista austriaco degli sport invernali avverte in un’intervista con SPIEGEL delle conseguenze devastanti se i clienti tedeschi stessero lontani questa volta.

SPIEGEL: Sig. Schröcksnadel, andrà a sciare il prossimo inverno?

Schröcksnadel: Certo, perché no?

SPIEGEL: Beh, hai 79 anni e quindi fai parte del gruppo di rischio corona.

Schröcksnadel: Prendo molto seriamente questa malattia. Nelle nostre operazioni di sollevamento adottiamo tutte le misure possibili per proteggere i nostri dipendenti e ospiti dalle infezioni. E confidiamo che tutti parteciperanno. Puoi ammalarti ovunque. Ma puoi vedere che ti trovi in poche situazioni in cui puoi essere infettato.