Il difensore civico dell’UE denuncia l’aggiudicazione del contratto da parte di Bruxelles al gigante della gestione patrimoniale BlackRock

L’aggiudicazione da parte della Commissione Europea di un contratto alla multinazionale americana per la realizzazione di uno studio sulla finanza sostenibile è stata denunciata mercoledì dalla mediatrice dell’Unione Europea Emily O’Reill, che è allarmata dal “rischio di conflitto di interessi ”e il prezzo anormalmente basso proposto dall’americano

AFPPostato mercoledì 25 novembre 2020 11:58
Modificato mercoledì 25 novembre 2020 12:03 letemps.ch

Scegliendo BlackRock Investment Management, una controllata del fondo di investimento, per condurre uno studio sulla presa in considerazione dei fattori sociali e ambientali nella vigilanza bancaria, l’esecutivo europeo “avrebbe dovuto mostrare molto più rigore”, ha criticato il mediatore Emily O’Reill, il cui ruolo è quello di indagare sui casi di cattiva amministrazione all’interno delle istituzioni dell’Unione Europea.

“Esistono legittime preoccupazioni circa il rischio di conflitti di interesse […], l’azienda ha chiaramente un interesse nello sviluppo di future normative UE che avranno un impatto diretto per se stessa e per i suoi clienti”, sottolinea -nella sua decisione consultata da AFP.

Migliorare le linee guida che disciplinano i bandi di gara

BlackRock, una società che gestisce circa 7.300 miliardi di dollari e che è in particolare azionista di giganti del petrolio, intende diventare un leader negli investimenti sostenibili e responsabili. Offrendo “un’offerta metà del prezzo del valore massimo stimato”, BlackRock “ha massimizzato le sue possibilità di vincere l’appalto. E vincerla potrebbe darle un’idea [delle normative future] e influenzare un segmento di investimento in crescita “, osserva.

Il contratto europeo è stato aggiudicato per un importo di 280.000 euro, ha detto ad aprile un portavoce della Commissione, assicurando che era stata scelta “la migliore offerta”. Emily O’Reilly ritiene “altamente discutibile” che la netta separazione stabilita tra lo svolgimento dello studio e le attività di investimento del gruppo possa moderare il rischio di conflitto di interessi. Chiede pertanto alla Commissione di migliorare i suoi orientamenti in materia di bandi di gara e di valutare la possibilità di rivedere i suoi regolamenti finanziari per prevenire tali situazioni.

Numerose denunce da parte dei deputati

Il rapporto “non ha individuato alcun atto di cattiva amministrazione […] e conferma che abbiamo applicato le regole in modo completo ed equo”, ha reagito giovedì ad AFP un portavoce della Commissione, aggiungendo che il istituzione esaminerà le proposte del mediatore. Il team di BlackRock, autore dello studio, “si impegna a fornire un servizio ai più alti standard, con il miglior rapporto qualità-prezzo” e “la Commissione ha già pubblicamente indicato che la qualità tecnica della proposta è stata il criterio determinante ”per la sua scelta, ha difeso il colosso finanziario, interrogato da AFP, senza rispondere però sul rischio di conflitto di interessi.

Emily O’Reilly aveva aperto un’indagine dopo diverse denunce che denunciavano una “incapacità di trattare adeguatamente le questioni di conflitto di interessi”. Più di 80 deputati al Parlamento europeo erano preoccupati per questa situazione a metà aprile in un’interrogazione scritta all’esecutivo europeo.