Generali lancia due fondi infrastrutturali per sostenere la ripresa europea

Internationalinvedtment.net 26.11.20

La piattaforma di asset management multi-boutique del Gruppo Generali ha lanciato due fondi infrastrutturali a supporto della ripresa europea.

I fondi mirano a sostenere la ripresa delle economie europee dagli impatti negativi del covid-19, attraverso investimenti in infrastrutture sostenibili e resilienti, e offrono un’allocazione flessibile tra debito e investimenti azionari.

I due fondi – ciascuno con una dimensione target compresa tra 400 e 700 milioni di euro – sono stati lanciati nell’ottobre 2020 con un investimento iniziale di 290 milioni di euro da parte del Gruppo Generali, 145 milioni di euro per ciascun fondo. Le strategie di investimento dei due fondi sono accessibili anche ad investitori istituzionali esterni al Gruppo Generali, alla ricerca di investimenti che generino un impatto positivo e che offrano rendimenti interessanti e stabili.I nuovi fondi GGI confermano l’attenzione centrale del nostro Gruppo agli investimenti sostenibili, indirizzando il capitale verso progetti di alta qualità e ad impatto positivo “.

Il team di investimento di GGI – uno dei pionieri negli investimenti del debito infrastrutturale a livello internazionale – seleziona investimenti brownfield e greenfield che ritiene avere una capacità distintiva per contribuire alla ripresa delle economie europee nonché agli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Entrambi i fondi sono allineati con la traiettoria dell’accordo di Parigi sul clima.

I due fondi rappresentano un ulteriore passo nella definizione da parte del Gruppo Generali di soluzioni di investimento a supporto del percorso di ripresa delle economie europee. Un fondo si concentra sulla transizione energetica, l’ambiente e la mobilità verde e l’altro sulla transizione digitale e sulle infrastrutture sociali. Le aree geografiche e i settori target offrono una gamma molto ampia di opportunità di investimento e questo consente a GGI di costruire portafogli diversificati e di essere altamente selettiva, concentrandosi sulla generazione di performance finanziarie ed extra finanziarie.

Il settore delle infrastrutture ha generato globalmente $ 657 miliardi di investimenti nel 2019 attraverso operazioni di debito e azioni, offrendo un’ampia varietà di opportunità di investimento privato in strumenti, settori e aree geografiche. L’Europa ha confermato la sua posizione di leader con oltre $ 220 miliardi di progetti nel 2019.

Timothy Ryan, CEO di Generali Asset Management, ha commentato: “Il Green Deal europeo implica uno sforzo rinnovato per accelerare la transizione ambientale e sociale, generando impatti positivi a lungo termine sulla vita dei cittadini e delle imprese in Europa. Il contributo delle infrastrutture sarà strategico in questo percorso di sviluppo, portando forti benefici sociali ed economici alla società. I nuovi fondi GGI confermano l’attenzione centrale del nostro Gruppo agli investimenti sostenibili, indirizzando i capitali verso progetti di alta qualità e ad impatto positivo “.