L’uomo forte della Commerzbank entra in azione

UN COMMENTO DI HANNO MUSSLEAGGIORNATO IL 28/11/2020 – 10:19 faz.net

La partenza del direttore della clientela aziendale Roland Boekhout alla Commerzbank è diventata evidente. Con lodevole apertura, il consiglio di sorveglianza e Boekhout non nascondono più il fatto che le differenze strategiche li separano – e non l’elezione di Manfred Knof come nuovo capo di Commerzbank, anche se questo è visto come un affronto a Boekhout in parti della forza lavoro.

Knof proviene “solo” dalla seconda fila della Deutsche Bank, mentre Boekhout, da lungo tempo capo della Germania e membro del consiglio di amministrazione della banca olandese ING, è sembrato adatto per le più alte consacrazioni alla Commerzbank. Ma il suo nuovo, forte uomo, Hans-Jörg Vetter, interviene in modo insolitamente pesante negli affari operativi come capo del consiglio di sorveglianza.

In effetti, il declino di Commerzbank deve essere combattuto con decisione. Quale percorso intraprendere è oggetto di dibattito.

Ma sembra chiaro: Commerzbank è un caso di ristrutturazione. I compagni di Martin Zielke, che ha esitato troppo a lungo ed è rimasto in carica solo fino alla fine di dicembre, sono raramente affidabili per Vetter. La nomina del nuovo CEO Michael Kotzbauer, uno della generazione della banca, non è altro che un raro contrappunto.