Il capo di Unicredit Mustier si dimette. HVB / Commerzbank sta arrivando ora?

finanz-szene.de 30.11.20

Di Heinz-Roger Dohms

Bang nella tarda serata di lunedì: Unicredit non prolungherà il contratto dell’amministratore delegato Jean Pierre Mustier, che scade a marzo 2021. Si può citare lo stesso francese che ha affermato che la sua strategia “Team 23” “non si adatta più al pensiero del consiglio di sorveglianza”.

La decisione potrebbe avere ripercussioni oltre il settore bancario italiano – non solo perché anche HVB appartiene a Unicredit: in Europa è iniziato nelle ultime settimane un notevole processo di fusione (anche se la prevista fusione di BBVA e Sabadell è stata annullata nel fine settimana) il Mustier che Unicredit voleva effettivamente tenere fuori. È discutibile se il detto si applichi ancora senza di lui. In altre parole, speculando Almeno ora ti sarà di nuovo permesso, tra l’altro anche verso Unicredit / HVB / Coba (vedi i nostri pezzi d’archivio ” Perché Unicredit e Commerzbank nessuna combinazione da sogno farebbe “, ” Unicredit non si ferma a rovistare in Commerzbank ” e ” Febbre da fusione: quale banca principale si adatta a Commerzbank? “).

Tanto più che: se quello che l ‘”Handelsblatt” accennava in questi giorni è vero, allora a un certo Manfred Knof viene dato il pensiero che potrebbe non solo essere il prossimo, ma anche l’ultimo capo della Commerzbank, e non notti insonni.