Madoff: Liquidator richiede miliardi dalle banche svizzere -L’ombra dell’ex star degli hedge fund Bernie Madoff e del suo gigantesco schema Ponzi incombe ancora sulla piazza finanziaria svizzera. Un liquidatore reclama ingenti somme da 15 banche svizzere.

Finews.ch 9.12.20

L’ombra dell’ex star degli hedge fund Bernie Madoff e del suo gigantesco schema Ponzi incombe ancora sulla piazza finanziaria svizzera. Un liquidatore reclama ingenti somme da 15 banche svizzere.

Anche l’operatore di borsa svizzero SIX compare nell’elenco dei sinistri. L’elenco ha Krys Global ha creato uno specialista domiciliato nelle Isole Cayman per liquidazioni e crediti, come riporta la rivista della Svizzera occidentale “Bilan” (articoli non disponibili online) .

Ma l’obiettivo principale di Kenneth Krys , amministratore delegato del liquidatore, sono le banche svizzere. È noto che UBS, Credit Suisse, Pictet, Lombard Odier, Mirabaud e Bordier hanno chiesto il rimborso in relazione al caso Madoff. Julius Baer e Vontobel elencano il caso Madoff aperto nei loro rapporti annuali.

$ 2,5 miliardi più interessi

“Bilan” sa anche da atti giudiziari americani che sono aperti procedimenti anche contro ING (Svizzera), la banca appartiene a Julius Baer dal 2009, contro EFG in Lussemburgo, la Royal Bank of Canada (Suisse), Dexia Privatbank (Svizzera ), SCS Alliance (ora Compagnie Bancaire Helvétique) e Barclays (Svizzera).

In totale, Krys Global ha presentato reclami contro 69 istituti finanziari in tutto il mondo. Il caso è dinanzi al tribunale fallimentare federale del distretto meridionale di New York.

L’importo richiesto da Krys Global è notevole. “Circa 6 miliardi di dollari più interessi, di cui 2,5 miliardi di dollari più interessi delle istituzioni svizzere”, ha detto Krys a “Bilan”.

Media di $ 160 milioni

Si tratta del denaro dei clienti che in precedenza era stato raccolto da tre fondi con sede nelle Isole Vergini britanniche: Fairfield Sentry, Fairfield Sigma e Fairfield Lambda.

La Svizzera e la sua piazza finanziaria sono state al centro dello scandalo Madoff scoppiato esattamente dodici anni fa. Nel corso degli anni, Madoff aveva costruito il più grande schema Ponzi della storia: 26 miliardi di dollari sono scomparsi. Un certo numero di istituti finanziari svizzeri aveva investito nei fondi Madoff e ha dovuto cancellare o rimborsare centinaia di milioni di franchi.

“Bilan” sottolinea la discrepanza a volte grande tra i crediti Krys e quelli previsti dalle banche svizzere. In media, ogni istituto dovrebbe consegnare 160 milioni di dollari a Krys.

Non è una grande preoccupazione

Ma molte banche contano su molto meno. Vontobel, ad esempio, calcola l’importo massimo a 44,1 milioni di franchi, ma ritiene che la probabilità di successo del curatore in tribunale sia così bassa da non aver provveduto. Julius Baer una volta contava 64 milioni di franchi, Pictet secondo “Bilan” con circa 50 milioni di franchi. UBS e Credit Suisse non hanno nemmeno menzionato il caso Madoff nei loro rapporti annuali.

Le banche contattate da “Bilan” non sarebbero molto preoccupate per i miliardi di sinistri. Agivano solo come banca depositaria e non avevano né fondi Madoff nella loro offerta né li raccomandavano ai loro clienti.

Ma questa sbadataggine può anche essere retorica. Finora Krys Global non è mai apparso come liquidatore di Madoff. Le banche, tuttavia, temevano Irving Picard , il primo liquidatore dei veicoli Madoff. Ha colpito il mondo bancario con una marea di cause legali e ha portato indietro oltre $ 11 miliardi.