Aspi: c’è l’offerta Cdp-F2i-fondi (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il tempo stringe e la nuova deadline è fissata per lunedì 14 dicembre, quando si riunirà il consiglio d’amministrazione di Atlantia che dovrà decidere quale strada percorrere rispetto al futuro della partecipazione di controllo (88%) in Autostrade per l’Italia. 

Questi sono quindi giorni frenetici per arrivare a individuare una soluzione con il fronte Cassa Depositi e Prestiti, dopo i precedenti rinvii. Anche perché l’alternativa percorribile è che la quotata che fa riferimento alla holding Edizione della famiglia Benetton convochi l’assemblea dei soci per valutare il dual track e l’opzione della scissione degli asset in portafoglio: da un lato la stessa Aspi, dall’altra AdR, Abertis, gli aeroporti della Costa Azzurra e il 49% di Telepass. L’obiettivo primario resta comunque quello della trattativa con Cdp e i suoi alleati, ovvero i fondi internazionali Blackstone e Macquarie. 

Per questa ragione, secondo più fonti finanziarie vicine al dossier interpellate da MF-Milano Finanza, la cordata sta per definire i contorni di una nuova manifestazione d’interesse non vincolante. Proposta che, secondo indiscrezioni, potrebbe concretizzarsi entro il fine settimana, in modo da essere sul tavolo dei consiglieri di Atlantia nella giornata di lunedì. La due diligence è nel vivo e una delle priorità della cordata fa riferimento a un più solido sistema di manleva e di garanzie rispetto a tutte le partite aperte, anche con il governo, di Aspi. 

La vera novità è che in Bidco, a fianco della Cassa guidata da Fabrizio Palermo, con una quota di minoranza entrerà anche F2i, il fondo infrastrutturale partecipato anche dal braccio operativo del Mef. La sgr gestita dall’ad Renato Ravanelli ha definito i contorni di un nuovo veicolo d’investimento che verrà lanciato appositamente per questa operazione e che vedrà tra i principali sottoscrittori Poste Italiane, i cui principali soci sono la stessa Cdp (35%) e il ministero delle Finanze (29,3%). La newco targata Cassa-Poste avrà così il 51% del veicolo pronto a rilevare l’88% di Autostrade da Atlantia. Il restante 49% della società che dovrà definire l’operazione verrà ripartito tra Blackstone e Macquarie. 

fch 

(END) Dow Jones Newswires

December 10, 2020 02:04 ET (07:04 GMT)