Unicredit: nuovo passo Cda/advisor verso nomina a.d. (fonti)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il Cda di Unicredit nella serata di ieri ha fatto un ulteriore passo in avanti nella definizione dell’identikit del profilo del nuovo a.d. che deve essere di respiro internazionale e avere competenze in ambito bancario adatte a gestire un istituto globale di natura sistemica come Unicredit. Il Board ha preso in esame i profili di governance e nomination e ha approvato quelli qualitativi per i board member e per il ceo, conferendo ufficialmente il mandato a Spencer Stuart. Lo hanno spiegato fonti al termine del Cda che, iniziato nel pomeriggio si è protratto in serata oltre l’orario di chiusura dell’agenzia di stampa. 

Il mandato di Mustier e del Board scade ad aprile 2021 e il banchiere rimarrà in carica fino alla nomina di un successore per garantire una transizione ordinata, come ha comunicato lo stesso Mustier il 30 novembre al Cda. Le frizioni crescenti tra il Consiglio e il top manager hanno portato quest’ultimo a prendere questa decisione che è giunta in anticipo sulla tabella di marcia prevista dalla maggior parte degli osservatori ma non totalmente a sorpresa date le divergenze con il Board circa le strategie da intraprendere per il futuro della seconda banca italiana. Il presidente designato Pier Carlo Padoan in un’intervista ha di recente escluso che l’origine dei dissidi sia attribuibile a visioni differenti circa un’aggregazione con B.Mps. 

“Nel corso degli ultimi mesi è emerso che la strategia del Piano Team 23 e i suoi pilastri fondanti non sono più in linea con l’attuale visione del Cda. Di conseguenza ho preso la decisione di lasciare il gruppo alla fine del mio mandato ad aprile 2021, in modo da consentire al Consiglio di definire la strategia futura. In ogni caso ho sempre sostenuto che cinque anni sono il periodo di tempo ideale per svolgere il ruolo di ceo in una azienda e i miei cinque anni in UniCredit sono stati, per non dire altro, un’esperienza straordinaria. Sono orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto e di quanto realizzato in così poco tempo”, aveva dichiarato lo stesso Mustier. 

L’individuazione di un nuovo ceo rimane una priorità per la banca di Piazza Gae Aulenti, ma ieri non era attesa alcuna fumata bianca, soltanto un passaggio formale. L’auspicio è di iniziare il nuovo anno con la nomina del nuovo timoniere. 

cce 

(END) Dow Jones Newswires

December 11, 2020 02:15 ET (07:15 GMT)