Gli Stati Uniti indagano su SEB, Swedbank e Danske Bank per riciclaggio di denaro

Investir.lesechos.grazie 16.12.20

STOCCOLMA, 15 dicembre (Reuters) – Le autorità statunitensi hanno avviato un’indagine sulle banche nordiche SEB, Swedbank e Danske Bank per sospette violazioni del riciclaggio di denaro, secondo quanto riferito dal quotidiano svedese Dagens Industri.

Citando fonti anonime, Dagens Industri indica che la Svezia è stata contattata dalle autorità americane nell’ambito delle sue indagini su uno scandalo che aveva visto la Swedbank e la Danske Bank essere multate.

Secondo il quotidiano, le banche sono indagate dal Dipartimento di Giustizia americano, dall’FBI e dalla polizia federale, oltre che da un procuratore federale di New York per inosservanza delle normative in materia. riciclaggio di denaro e frode.

SEB ha risposto a queste informazioni dicendo che non erano nuove per la banca.

Abbiamo indicato nei nostri risultati del terzo trimestre che eravamo stati interrogati dalle autorità statunitensi, quindi niente di veramente nuovo per noi”, ha detto un portavoce della banca. Ha aggiunto che SEB non è stato messo a conoscenza di alcuna accusa specifica contro di lui.

Swedbank, da parte sua, ha affermato di aver precedentemente indicato di essere oggetto di indagine da parte delle autorità statunitensi.

“Abbiamo precedentemente indicato (..) che le autorità statunitensi stanno continuando a indagare sulla storia di Swedbank contro il riciclaggio di denaro”, ha detto la portavoce del gruppo Unni Jerndal, aggiungendo che per motivi legali il banca non ha potuto nominare le autorità che indagano.

Danske Bank ha anche affermato che le informazioni secondo cui era sotto inchiesta in Danimarca, Stati Uniti, Estonia e Francia erano già note e che stava lavorando a stretto contatto con queste autorità.

In borsa, a circa un’ora dalla chiusura, le azioni SEB sono scese del 3,39%, mentre le azioni Swedbank hanno perso il 5,57% e Danske Bank il 2,5%. (Ufficio di Stoccolma; con Helena Soderpalm, Colm Fulton versione francese Claude Chendjou, a cura di Jean-Michel Bélot)