Cosa ha in comune Paypal con Revolut e Credit Suisse

Finews.ch 18.12.20

Il servizio di pagamento online PayPal sta compiendo il prossimo passo verso il settore delle criptovalute. La fintech sta investendo in un fornitore di servizi di tokenizzazione che serve anche la banca digitale Revolut e la principale banca Credit Suisse.

Il gigante dei pagamenti online PayPal, che vuole aprire la sua piattaforma alle criptovalute, ha aderito a un round di investimenti di serie C con un volume di 142 milioni di dollari in una piattaforma di infrastruttura blockchain chiamata  Paxos .

La società consente di tokenizzare, conservare, scambiare e liquidare le risorse. Secondo la piattaforma tedesca “Cryptonews” , Paxos offre soluzioni crittografiche per aziende, trading crittografico e soluzioni di regolamento per titoli e materie prime.

Credit Suisse e Revolut nella base clienti

Il round di finanziamento è stato guidato da Declaration Partners, una società di investimento che, secondo un comunicato di Paxos, è supportata dal family office di David M. Rubenstein , su cui  finews.ch   ha già riferito negli anni precedenti .

Altri investitori sono Mithril Capital e RIT Capital Partners e PayPal tramite il braccio di investimento PayPal Ventures.

Soldi freschi

PayPal è già uno dei clienti di Paxos, ha continuato a segnalare la piattaforma, così come Credit Suisse, la principale banca francese Société Générale e l’unicorno del digital banking britannico Revolut.

L’azienda prevede di utilizzare il denaro fresco per accelerare la crescita, incluso il potenziamento delle operazioni e della capacità della piattaforma per soddisfare le esigenze della sua base di clienti in crescita. Paxos prevede di raddoppiare le dimensioni del suo team e vuole esplorare tutte le possibilità per una nuova crescita, si legge nell’annuncio.