Alitalia: Delta rilancia, noi meglio di Lufthansa (Sole)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Delta Air Lines rilancia su Alitalia. Il vettore americano e’ pronto a rinnovare una “partnership” con Ita, la nuova compagnia che rilevera’ parte di Alitalia. La societa’, non ancora operativa, intende stipulare un’alleanza in Europa e transatlantica o con il raggruppamento Delta-Air France-Klm o con il gruppo Lufthansa, ha detto l’a.d., Fabio Lazzerini. Roberto Ioriatti, vicepresidente Transatlantic di Delta, ha parlato con Il Sole 24 Ore a margine dell’arrivo a Fiumicino del primo volo “covid tested” decollato da Atlanta. “Abbiamo gia’ una partnership con Alitalia, siamo molto impegnati, anche se le cose sono cambiate perche’ non abbiamo piu’ l’immunita’ Antitrust”, osserva il dirigente. Si riferisce all’uscita di Alitalia dalla joint venture transatlantica a fine maggio, sei mesi dopo che e’ diventata pienamente operativa la nuova jv a quattro fra Delta, Air France, Klm e il nuovo componente, la britannica Virgin Atlantic. 

“Con Alitalia e’ rimasto un code sharing, per esempio il nostro codice e’ anche sui voli domestici di Alitalia”, spiega Ioriatti. “Delta e Air FranceKlm offrono ad Alitalia il loro impegno. Vogliamo continuare le relazioni di code sharing”. Pero’ sul nuovo volo sperimentale covid tested da Atlanta a Roma non c’e’ il codice di Alitalia. Niente code sharing, spiega Ioriatti. “Non e’ una decisione commerciale. 

Dobbiamo essere molto selettivi, abbiamo fatto questa scelta perche’ vogliamo che il messaggio ai clienti per il volo sperimentale sia estremamente controllato. Al momento non abbiamo immunita’ Antitrust”. 

Ioriatti afferma che “c’e’ una differenza molto significativa” tra l’attuale relazione con Alitalia e quella in corso fino a maggio con l’immunita’ Antitrust. “Con l’immunita’ hai la possibilita’ di coordinare le azioni commerciali, la rete, le tariffe, come se foste una sola societa’. Invece il rapporto che hai con un partner che non e’ immunizzato e’ come con un concorrente”. 

Delta ritiene che la situazione potra’ migliorare nel 2021. “Credo che emergeremo da questa crisi e avremo una grande possibilita’ di essere partner e avere successo insieme sul mercato, non solo transatlantico. Potremo avere una partnership globale e se le condizioni sono corrette potremo rendere piu’ profonda l’alleanza. Pensiamo di avere una proposta piu’ forte e di maggior valore di Lufthansa”. 

Delta ha reso obbligatorio il test anti-Covid prima della partenza dei voli da Londra a New York. Quanto a Ita, il piano industriale non e’ ancora arrivato alle commissioni Trasporti delle Camere, che devono esprimere il parere entro 30 giorni. Ita sostiene di averlo inviato lunedi’. Alla Camera un plico sarebbe giunto alla presidenza, ma fino a ieri sera non risultava protocollato. I vertici di Ita cercano di ritardare il decollo della compagnia. Sperano che nel frattempo, con il vaccino, ci sia una ripresa del traffico. Oggi il governo con il decreto Milleproroghe potrebbe decidere nuovi finanziamenti per l’Alitalia commissariata, rimasta al verde. 

vs 

(END) Dow Jones Newswires

December 23, 2020 02:46 ET (07:46 GMT)