In che modo i cinesi utilizzano il gioco d’azzardo online illegale e il tethering per riciclare oltre $ 1 trilione di yuan

Zerohedge.com 27.12.20

È noto da tempo che negli ultimi dieci anni gli oligarchi cinesi che volevano aggirare i controlli sui capitali di Pechino e il firewall antiriciclaggio, avrebbero contrabbandato miliardi di dollari al di fuori della Cina utilizzando l’ infrastruttura antiriciclaggio del casinò di Macao , spingendo Pechino a reprimere in modo aggressivo su questa popolare scappatoia del firewall, con alterne fortune.

Ciò che è meno noto è che con l’escalation del gioco del gatto e del topo nel controllo del capitale negli ultimi anni, anche le tattiche cinesi di riciclaggio di denaro sono aumentate e ora, secondo Caixin, i cittadini cinesi riciclano fino a $ 153 miliardi all’anno con l’aiuto del gioco d’azzardo online e simili. criptovaluta come tether, che da tempo si vocifera essere un fattore chiave del rialzo in bitcoin (lo stesso bitcoin che abbiamo detto nel 2015 quando era $ 250 sarebbe salito grazie ai tentativi cinesi di aggirare il firewall del capitale … avevamo ragione).

Ecco la storia di come Pechino ha fatto questa scoperta iniziale, per gentile concessione di Caixin :

Un lavoratore migrante della città cinese settentrionale di Baoding ha “prestato” tre carte di credito a suo nome ad amici per compensare 2.500 yuan ($ 380) di debito che aveva. Non avrebbe mai immaginato che in seguito sarebbe stato arrestato per vendita illegale di carte di credito utilizzate da gruppi criminali per riciclare denaro per il gioco d’azzardo online.

Questo arresto faceva parte della “Campagna di rottura delle carte” delle autorità cinesi, un’operazione per reprimere le transazioni illecite con carte bancarie e le vendite di carte bancarie per combattere le frodi nelle telecomunicazioni e il gioco d’azzardo online transfrontaliero. La campagna mira a tagliare i collegamenti tra le sim card per telefoni cellulari e le carte bancarie e gli utenti che non sono i titolari di carte registrati. Sono inclusi anche conti di pagamento online come WeChat Pay di Tencent e Alipay di Alibaba.

Questo nuovo tipo di crimine ha creato un’industria illegittima che impiega dai 5 ai 6 milioni di persone che coinvolgono la tecnologia dell’informazione (IT), gli accordi di pagamento e le operazioni, secondo un funzionario del dipartimento IT del Ministero della Pubblica Sicurezza. Il complesso sistema di pagamenti e riciclaggio di denaro funge da corde in piccoli giocatori individuali in alcuni dei luoghi più remoti della Cina come il lavoratore migrante a Baoding che presta o affitta credenziali finanziarie a gruppi criminali offshore, che quindi aiutano i giocatori illegali a nascondere denaro alle autorità, spesso usando Tether. s criptovaluta USDT .

Nei primi nove mesi del 2020, la polizia ha represso 1.700 piattaforme di gioco d’azzardo online e 1.400 banche sotterranee che coinvolgono più di 1 trilione di yuan ($ 153 miliardi) di transazioni illegali, come hanno mostrato i dati del Ministero della Pubblica Sicurezza. Ciò rispetto a 7.200 casi di gioco d’azzardo online nel 2019 per un totale di 18 miliardi di yuan.

Nella catena del gioco d’azzardo online transfrontaliero, i pagamenti mobili svolgono un ruolo sempre più importante. In qualità di leader nei pagamenti mobili, la Cina ha promosso in modo aggressivo i pagamenti tramite scansioni di codici QR da telefono cellulare, un tipo di codice a barre. In Cina, anche un venditore di cibo di strada possiede un codice QR univoco per ricevere pagamenti mobili. La comodità associata ai pagamenti mobili ha anche attratto gruppi criminali di gioco d’azzardo.

Poiché tutte le forme di gioco d’azzardo sono illegali secondo la legge cinese, se un cittadino cinese vuole scommettere utilizzando siti di gioco d’azzardo online offshore, il primo ostacolo è depositare denaro su piattaforme di gioco d’azzardo. Queste operazioni utilizzano spesso le principali piattaforme di e-commerce e società di consegna per facilitare enormi transazioni di fondi camuffate da legittime offerte di acquisto online.

Ad esempio, un giornalista di Caixin ha cercato di depositare 100 yuan tramite l’online banking su un sito di giochi a distanza chiamato “DreamGaming”. La transazione ha mostrato che il denaro è andato su un conto Alipay collegato a un negozio di alimentari. Non è più possibile accedere a quel sito di giochi a distanza poiché un avviso dice “contiene contenuti illegali”.

I siti di gioco d’azzardo online di solito utilizzano le cosiddette “piattaforme di punti in esecuzione” per riciclare i fondi dei giocatori in modo che sembrino pagamenti legittimi. Per depositare fondi, un giocatore segue un link di pagamento su un sito che si collega a una piattaforma di punti in esecuzione. Questa piattaforma è come un sistema di chiamata per auto. Un membro registrato della piattaforma “prenderà gli ordini” e caricherà i fondi utilizzando il conto bancario acquistato o preso in prestito da qualcun altro. Poi i soldi vengono trasferiti al sito di gioco offshore. Le piattaforme fanno una commissione dal 2,5% al ​​4% sulle transazioni ei membri ottengono un taglio dall’1% al 2%, secondo la polizia.

I social media cinesi come WeChat e Weibo spesso pubblicano annunci che reclutano lavoratori part-time. Molti di questi annunci vengono pubblicati da piattaforme di punti vendita, che pagherebbero 500-1.000 yuan a ciascun membro reclutato per i loro numeri ID, carte bancarie, numeri di cellulare e scudo USB della banca, che è uno strumento di sicurezza simile a un flash disco e funge da scudo per proteggere il denaro dell’utente nell’internet banking. Se possono essere fornite più informazioni, come una licenza commerciale, un sigillo aziendale, un conto bancario aziendale e uno scudo USB, il prezzo può arrivare fino a 1.500-2.000 yuan per l’intero set.

Per alcuni giovani senza lavoro provenienti da città più piccole e aree rurali, la possibilità di generare 1.000 yuan dal leasing dei loro conti bancari o codici QR è una grande tentazione, ha detto un insider di una società di processi di pagamento. E più transazioni passano attraverso i loro conti, più possono guadagnare in commissioni. Ovviamente corrono il rischio di essere arrestati per aver partecipato ad attività illegali. A giugno, la polizia nella provincia sud-occidentale del Guangxi ha distrutto un’operazione di gioco d’azzardo online transfrontaliera che coinvolgeva 30 miliardi di yuan di trasferimenti di fondi attraverso piattaforme di punti in esecuzione.

Un altro canale per depositare denaro nei siti di gioco d’azzardo online è attraverso ricariche di credito per telefoni cellulari. Queste transazioni sono mascherate da normali aggiunte di credito per account di telefonia mobile, ma in realtà incanalano denaro in siti di gioco d’azzardo.

Carte bancarie confiscate dalla polizia del Guangdong nella “campagna di rottura delle carte” delle autorità.

Riciclaggio di denaro in criptovaluta

Dopo che le piattaforme di punti in esecuzione raccolgono denaro dai giocatori, come arrivano i soldi agli operatori di gioco? Il percorso tradizionale è attraverso le banche sotterranee, che facilitano il cambio illegale e il commercio transfrontaliero. Queste banche clandestine illegali esistono da tempo in Cina per aiutare i cittadini a trasferire denaro fuori dal paese per acquistare proprietà all’estero.

Una nuova pratica coinvolge Tether (SDT), una criptovaluta legata al valore del dollaro USA. L’obiettivo originale della criptovaluta era risolvere il problema dell’eccessiva volatilità del valore. Nel 2019, USDT ha superato Bitcoin come la criptovaluta più scambiata sul mercato in volume.

L’USDT è ampiamente utilizzato nel riciclaggio di denaro, nel gioco d’azzardo e in altre attività illegali, ha detto a Caixin un dirigente di una piattaforma blockchain. A ottobre, una filiale locale della Banca popolare cinese nella città cinese meridionale di Huizhou ha condotto arresti di massa relativi al gioco d’azzardo online transfrontaliero, il primo giro di vite sulle attività che coinvolgono USDT. In un post sul blog, la banca centrale ha detto che 77 sospetti sono stati arrestati per aver utilizzato USDT in transazioni transfrontaliere per riciclare i proventi del gioco d’azzardo per un valore di quasi 120 milioni di yuan.

La maggior parte delle transazioni USDT nel caso Huizhou sono state effettuate su Huobi, uno scambio di criptovalute con sede alle Seychelles fondato dal laureato della Tsinghua University ed ex ingegnere Oracle Leon Li. I siti di gioco d’azzardo online utilizzano i fondi dei giocatori per acquistare USDT su Huobi e poi vendere la criptovaluta, “lavando” i fondi in un flusso di cassa legittimo, ha detto la polizia di Huizhou a Caixin.

Le autorità di pubblica sicurezza cinesi hanno ordinato a Huobi e ad altre piattaforme di scambio USDT di rafforzare i loro sforzi contro il riciclaggio di denaro aggiungendo la verifica dell’identificazione video durante le transazioni per assicurarsi che le carte bancarie collegate al conto di un trader appartengano effettivamente al trader. Ma gli scambi non l’hanno fatto. Un dirigente di Huobi ha detto a Caixin che la società ha completato il suo più grande aggiornamento nel controllo del rischio antiriciclaggio ad agosto, senza specificare le misure adottate.

Secondo quanto riferito, il fondatore di OKEx dell’exchange di Li e Bitcoin di Huobi, Xu Mingxing, avrebbe collaborato con la polizia nelle indagini sul riciclaggio di denaro per il gioco d’azzardo online.

Le piattaforme dei punti in esecuzione e gli scambi di criptovaluta posizionano i loro server offshore, aumentando la sfida investigativa che deve affrontare la polizia, ha detto la polizia di Huizhou.

Difficoltà da identificare

Per le piattaforme di pagamento online come WeChat Pay e Alipay, la grande sfida è identificare quali account degli utenti eseguono effettivamente piattaforme a punti. Guardando i dati dei conti che potrebbero essere utilizzati dalle piattaforme di punti in esecuzione, la quantità di transazioni è solitamente piccola e molte di esse sembrano essere normali pagamenti per il consumo, ha affermato Guo Qianting, direttore generale del centro antiriciclaggio di Ant Group. Trovare piattaforme di punti in esecuzione tra gli utenti regolari è come cercare un ago in un pagliaio, ha detto.

Un altro canale di riciclaggio di denaro è rappresentato dalle piattaforme di lavoro gig, che forniscono appaltatori e servizi di buste paga ai datori di lavoro nei settori della consegna di cibo, del ride-hailing e dell’e-commerce. Più di 10.000 piattaforme di questo tipo sono emerse in Cina dal 2018. Alcune di esse sono fornitori di servizi per società legittime, tra cui Meituan Dianping e Didi Chuxing. Ma molti altri sono usati per riciclare denaro per il gioco d’azzardo online.

A maggio, una filiale locale della Agricultural Bank of China a Xiangtan, nella provincia di Hunan, ha rilevato transazioni sospette presso un fornitore di risorse umane per lavori giganti. La società ha avuto più di 200 milioni di yuan di transazioni in contanti in appena una dozzina di giorni e la maggior parte delle transazioni è avvenuta durante orari di lavoro anomali. La polizia ha scoperto che la società ha riciclato denaro per gruppi di frode nel settore delle telecomunicazioni.

Il mese scorso, un’altra piattaforma di lavoro da concerto sostenuta da Ant Group, il fornitore di servizi di pagamento online dominante in Cina, è stata indagata per sospette attività di riciclaggio di denaro. Beijing Bujiao Technology Co. Ltd. era sospettata di aver emesso falsamente più di 1,3 miliardi di yuan di fatture dell’imposta sul valore aggiunto. Alcune delle attività di riciclaggio di denaro della società riguardavano il gioco d’azzardo transfrontaliero, ha appreso Caixin.