B.Mps: ultimi ritocchi alla dote (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Dopo mesi di soste e ripartenze, la privatizzazione del Montepaschi dovrebbe definitivamente prendere quota nelle prime settimane del nuovo anno. 

Questo è l’obiettivo del Tesoro che, con il 64% del capitale, è ancora l’azionista di maggioranza della banca senese e l’arbitro del suo futuro, scrive MF. Sul tavolo ci sono gli ultimi ritocchi alla dote che dovrà vincere le resistenze dell’eventuale partner, assorbendo l’intero effetto patrimoniale dell’operazione. Se la trasformazione delle dta in crediti fiscali è stata blindata in legge di bilancio (l’effetto dovrebbe essere di oltre 2 miliardi), in queste settimane sarebbe in fase di definizione anche la garanzia sul contenzioso. Se sul futuro del Monte pendono infatti circa 10 miliardi di rischi legali, l’idea del governo sarebbe quella di assicurarli facendo subentrare Fintecna, Amco o un’altra partecipata pubblica in qualità di risk taker. La materia è delicata, anche per i profili in materia di concorrenza e di aiuti di Stato, ma le interlocuzioni sono in corso ormai da diverse settimane e tra i consulenti coinvolti ( Mediobanca e Oliver Wyman per Mps, Bofa e Orrick per il Tesoro) c’è un cauto ottimismo. 

Non si esclude peraltro che la dote possa perfino essere più ampia. A Roma si sta infatti studiando l’ipotesi di un’ulteriore pulizia dell’attivo della banca senese. Già il recente trasferimento di otto miliardi di non performing exposure ad Amco ha abbassato notevolmente il npe ratio, ma c’è chi ritiene che per propiziare la privatizzazione possa servire uno sforzo ulteriore. Un numero preciso ancora non c’è ma la forchetta va da tre a sei miliardi e, se confermata, inciderà sulla ricapitalizzazione che il Monte dovrà lanciare nei prossimi mesi. Per ora il board della banca ha annunciato un fabbisogno di 2,5 miliardi ma, in caso di nuove operazioni straordinarie sull’attivo, l’importo dovrebbe salire. 

red/lab 

MF-DJ NEWS 

2908:12 dic 2020 

(END) Dow Jones Newswires

December 29, 2020 02:12 ET (07:12 GMT)