Franco Bernabè lascia la presidenza di CellnexIl vicepresidente Bernard Kan lo sostituirà ad interim

Elpais.com 4.1.21

L'amministratore delegato di Cellnex Telecom, Tobías Martínez, e l'ex presidente, Franco Bernabè.
L’amministratore delegato di Cellnex Telecom, Tobías Martínez, e l’ex presidente, Franco Bernabè.

Franco Bernabè ha annunciato le sue dimissioni dalla presidenza dell’operatore di torri di telecomunicazioni Cellnex. Il veterano dirigente italiano, che ricopriva la carica per nomina di Edizzione, il veicolo di investimento della famiglia Benetton, ha sostenuto ragioni personali per lasciare anche la carica di amministratore proprietario della società.

Sarà sostituito nella carica da Bertrand Kan, amministratore indipendente che ha ricoperto la carica di Vice Presidente, in attesa che l’azionista italiano decida se nominare un nuovo amministratore e se sia nominato dal consiglio di amministrazione. L’uscita di Bernabé non implica alcun cambiamento nella direzione esecutiva della società, che continuerà ad essere guidata dal CEO, Tobías Martínez .

La società ha annunciato alla CNMV il cambio di presidente in un comunicato in cui ha difeso che durante il mandato di Bernabé, iniziato a luglio 2019, Cellnex ha effettuato una forte crescita in cui ha effettuato due aumenti di capitale per un importo set di 6.500 milioni di euro . Allo stesso modo, in quel periodo ha effettuato acquisizioni per un importo di 14.000 milioni ed è passata dall’operare in sette paesi ad avere imprese in dodici.

Alla fine dello scorso anno Cellnex ha portato a termine la sua operazione più ambiziosa, acquisendo le torri del colosso asiatico Hutchison per 10 miliardi di euro . Nel 2020 le sue azioni si sono apprezzate del 34% ed è stata tra le principali società spagnole per capitalizzazione di mercato