Corona: Il nuovo turismo vaccinale per i super ricchi

Finews.ch 12.1.21

I viaggi privati ​​sono vietati in molti luoghi e le vaccinazioni sono riservate ai gruppi a rischio. Ciò non ferma i super ricchi: sguazzano all’ombra del Burj Khalifa.

Ora il secondo vaccino Covid-19 sta entrando in gara in Svizzera dopo il vaccino dell’azienda statunitense Pfizer. Come ha annunciato martedì la società farmaceutica Moderna, l’autorità farmaceutica Swissmedic ha approvato il vaccino. Il governo federale si è anche assicurato 7,5 milioni di lattine; le consegne dovrebbero iniziare questa settimana.

Le vaccinazioni Moderna sono inizialmente riservate anche ai gruppi a rischio corona in Svizzera. Chi non è uno di questi deve essere paziente, a meno che non abbia i cambiamenti necessari.

Un caso per il portiere

In Gran Bretagna, dove la campagna di vaccinazione è iniziata prima che in Germania e viene servita con un grande mestolo , giornali come il Telegraph (articolo a pagamento) riferiscono di un turismo vaccinale altamente esclusivo. I super ricchi non vogliono aspettare fino a metà febbraio, quando il piano prevede la vaccinazione di 13 milioni di persone in Inghilterra, più due milioni in Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

Invece, hanno lasciato che gli stessi servizi di portineria che altrimenti avrebbero fatto loro l’incontro nel backstage con Lady Gaga o la borsa Hermès con la lista d’attesa pluriennale organizzassero la vaccinazione all’estero.

Organizzato nell’emirato

Gli Emirati Arabi Uniti sono attualmente una destinazione particolarmente popolare. Lì, i regolamenti di ingresso e quarantena sono relativamente permissivi e il vaccino Pfizer è sufficientemente disponibile. Abu Dhabi e Dubai hanno già iniziato a organizzare appuntamenti di vaccinazione per privati. Un servizio di portineria di Londra riferisce che il 20 per cento della clientela benestante ha già bussato per una vaccinazione precoce.

Anche le banche private svizzere, alcune delle quali offrono tali servizi come un pacchetto completo di gestione patrimoniale, dovrebbero avere familiarità con tali richieste.

In Russia per Sputnik V

Il jet set non sarà fermato dal fatto che i viaggi internazionali privati ​​sono proibiti. Perché, come in altre questioni, qui per loro c’è una scappatoia: sono consentiti viaggi di lavoro urgenti. Di conseguenza, i voli d’affari possono essere facilmente combinati con una deviazione per Dubai.

Ad alcuni piace anche più freddo. Il regista americano Oliver Stone, che ha 74 Lenze, è andato in Russia per farsi somministrare il vaccino Sputnik V, sebbene anche i russi della sua età non abbiano accesso al farmaco.

Il sintomo è di breve durata

Il turismo delle vaccinazioni come sintomo della corona probabilmente diminuirà in modo significativo non appena verranno approvati più fondi. Il vaccino di Astrazeneca, che sta per essere anch’esso in vendita, sarà disponibile anche per uso privato, afferma il rapporto. I medici privati ​​stanno aspettando a Londra per fare scorta.

Infine, c’è un altro modo più simpatico per le celebrità di ottenere una vaccinazione contro il Covid-19 in anticipo: possono essere iniettati come buoni modelli di ruolo davanti alla telecamera. Quindi l’attore de “Il Signore degli Anelli” Ian McKellen e il cantante Tom Jones in Gran Bretagna – o l’attore Walter Andreas Müller e lo scrittore Franz Hohler a Zurigo. Tuttavia, tutti gli uomini soddisfano i limiti di età richiesti.