Governo italiano sull’orlo del collasso in mezzo alla battaglia per i soccorsi COVID dell’UE

Zerohedge.com 12.1.21

Sotto la guida del premier Giuseppe Conte, il governo italiano ha goduto di un grado di stabilità invisibile da decenni, come l’ex professore di diritto tecnocratico – inizialmente portato a guidare un governo formato da due partiti anti-establishment, la Lega anti-migranti e la sinistra- ala populista Movimento Cinque Stelle – Conte è già sopravvissuto al crollo della sua coalizione originaria. Quando il leader della Lega Matteo Salvini si è ritirato dalla coalizione di governo nel 2019, Conte è riuscito a evitare altre elezioni reclutando nuovi alleati dall’opposizione.

Da allora, Conte ha guidato l’Italia attraverso due blocchi COVID-19, e mentre il paese avanza, con gran parte della sua economia ancora paralizzata, il primo ministro ha il suo bel da fare se vuole tenere sotto controllo l’onere del debito del paese senza ricorrendo a misure di austerità punitive (che, a questo punto, avrebbero probabilmente innescato una rivoluzione a tutto campo per le strade delle più grandi città italiane).

Ma mentre l’Italia esce barcollando da un altro blocco indotto dal COVID-19, la coalizione di governo è ancora una volta sul punto di frattura. Dopo che Salvini ha lasciato la coalizione di governo nell’estate del 2019, Conte ha stretto un accordo con Matteo Renzi, l’ex primo ministro, che in seguito si è separato dai Democratici e ha formato il suo gruppo centrista.

Bene, ora che l’Italia ha finalmente ricevuto i 196 miliardi di euro (240 miliardi di dollari) dal pacchetto di salvataggio COVID dell’Unione Europea, il parlamento deve votare su come spendere i soldi. Ma dal momento che nulla è mai facile nel governo politicamente frammentato italiano, i disaccordi sulle priorità di spesa stanno spingendo Matteo Renzi, uno dei giovani partner della coalizione, a considerare di abbandonare il governo e di gettarlo nel caos proprio mentre il pacchetto di aiuti viene finalizzato.

Secondo Bloomberg, il presidente italiano Sergio Mattarella (in Italia, il presidente svolge un ruolo di custode) ha estorto a Renzi le promesse che le lotte intestine politiche non avranno alcun impatto sul pacchetto di aiuti.

L’ultimo piano del governo utilizza i soldi dell’UE per stanziare 223 miliardi di euro per investimenti e altri progetti per rilanciare l’economia italiana, che era già debole anche prima della pandemia, secondo una bozza vista da Bloomberg.

La spesa in infrastrutture tra cui ferrovie, autostrade, porti e logistica ammonta a 32 miliardi di euro, mentre gli investimenti per rendere l’economia italiana più verde ammontano a 69 miliardi di euro. La spesa sanitaria, nel frattempo, è stata portata a 19,7 miliardi di euro in quella che Bloomberg ha definito una concessione a Renzi. Ma Renzi ei suoi legislatori hanno chiesto a Conte di condividere più potere con i suoi partner di coalizione, accelerando i progetti di lavori pubblici (e cedendo il controllo dei servizi segreti).

COVID ha già accumulato altri debiti e, sebbene i soldi dell’UE indubbiamente aiuteranno, l’Italia sta ancora immergendosi nelle proprie tasche per finanziare alcune delle misure di recupero.

Se Renzi dovesse ritirare due legislatori a sostegno della coalizione al Senato italiano (che, per chi non lo conoscesse, ha 321 seggi, di cui 315 eletti, e gli altri 6 nominati “senatori a vita”), Conte avrebbe bisogno di vedere se riesce a raccogliere abbastanza sostegno dai legislatori dell’opposizione per formare una nuova coalizione di governo. Se Conte non riuscisse a trovare i voti, Mattarella non avrebbe altra scelta che indire altre elezioni anticipate.

Fortunatamente per Conte, nessuno – nemmeno Renzi & Co. – vuole davvero una nuova elezione. Le recenti riforme hanno ridotto di 1/3 il numero dei seggi in entrambe le camere del Parlamento italiano, il che significa che un’altra elezione costringerebbe prematuramente dozzine di politici al pensionamento anticipato. Forse è per questo che non abbiamo assistito a una grande esplosione negli spread BTP-Bund, sebbene i rendimenti del BTP a 10 anni abbiano raggiunto il livello più alto dal 7 dicembre.

Tuttavia, non stiamo assistendo a una grande reazione nelle obbligazioni italiane, probabilmente perché gli investitori hanno fiducia in Conte. Attualmente è alla guida del suo secondo governo, nonostante non sia mai stato eletto lui stesso. E nessuno vuole rischiare un’elezione in un momento in cui i sondaggi suggeriscono che gli elettori si rivolgeranno ancora una volta a Matteo Salvini e alla Lega, che rimangono popolari in tutto il Paese, anche in province un tempo considerate bastioni della politica progressista in Italia.

È l’ultimo segnale che la sorprendente stabilità che ha permeato la politica italiana durante la pandemia, quando l’Italia è diventata per un certo periodo il paese più colpito in Europa, è stata un’aberrazione e che il velo dell’unità nazionale si sta già dissipando.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.